in

La Serbia potrebbe interrompere i sussidi a FCA a partire dal 2020

Con la conclusione dell’accordo decennale tra FCA e Serbia i sussidi potrebbero non venire più erogati dal 2020

FCA Serbia

La Serbia potrebbe fermare il pagamento delle sovvenzioni a Fiat Chrysler Automobiles Group (FCA) per la produzione di auto a Kragujevac a partire dal prossimo anno, ha detto un funzionario del governo serbo. “Non sono sicuro di quanti aiuti di stato daremmo, naturalmente c’è una regolamentazione su questo, in linea con le migliori pratiche europee e le raccomandazioni della Commissione europea”, ha detto oggi Milun Trivunac, segretario di stato al ministero dell’Economia, in un file video pubblicato sul sito web dell’emittente pubblica RTS.

La Serbia ha fornito 500 milioni di euro in sussidi a FCA negli ultimi dieci anni a causa di un contratto firmato con l’investitore nel 2008, quando la Fiat fondò FCA Srbija, una joint venture con il governo serbo per fabbricare automobili presso la fabbrica Zastava a Kragujevac. Secondo i dati delle relazioni finanziarie di FCA, il contratto scadrà nel dicembre 2019. “I dati sugli incentivi totali mostrano che superano i 500 milioni di euro, questo sono i dati ufficiali”, ha detto Trivunac.

Nel maggio 2012, FCA Srbija ha iniziato la produzione del modello Fiat 500L nello stabilimento di Kragujevac. La società ha prodotto solo 20.000 unità di Fiat 500L a Kragujevac dall’inizio del 2019 a causa della bassa domanda. Il futuro della fabbrica dipende da un passaggio ad un nuovo modello per il quale la società si aspetta nuovi incentivi, ha detto RTS. Tuttavia, il governo serbo ha adottato una legge sugli aiuti di Stato nel 2010 che rende impossibile un accordo decennale simile con la FCA, ha spiegato RTS.

Nel frattempo, FCA Srbija ha introdotto un piano di ridimensionamento in base al quale i lavoratori sono in congedo retribuito nel periodo tra il 14 giugno e il 31 dicembre. Lo ha rivelato il presidente del sindacato della fabbrica, Zoran Markovic, il mese scorso. Secondo il piano, i lavoratori della FCA Srbija di Kragujevac riceveranno il 65% del loro stipendio mensile medio degli ultimi 12 mesi.

FCA Srbija è stato il maggiore esportatore nei paesi balcanici nei primi 11 mesi del 2018, nonostante un calo delle esportazioni, secondo gli ultimi dati disponibili dal ministero delle finanze. Le esportazioni di FCA Srbija sono diminuite del 19,6% rispetto all’anno precedente, attestandosi a 699,7 milioni di euro nel periodo considerato. Il Gruppo Fiat Chrysler controlla il 67% del capitale di FCA Srbija attraverso la sua controllata Fiat Group Automobiles (FGA), mentre il governo serbo ne detiene il resto.