in

FCA Bank partecipa alla sperimentazione O-KYC per un nuovo ecosistema digitale

Il progetto a cui partecipa anche FCA Bank prevede la realizzazione di un ecosistema digitale, basato su tecnologia blockchain/DLT

FCA Bank

Per la realizzazione di un nuovo ecosistema digitale, che si baserà sulla tecnologia blockchain/DLT, utile alla condivisione veloce e sicura dei dati dei clienti, FCA Bank partecipa alla sperimentazione O-KYC utile a semplificare e velocizzare tali processi. Si tratta di processi di Onboarding e Know Your Customer che vengono utilizzati dalle aziende al fine di certificare la corretta identità dei clienti.

Il progetto a cui partecipa FCA Bank è stato promosso da CeTIF Advisory e Intesa, azienda del Gruppo IBM specializzata nella digitalizzazione dei processi aziendali e già comunque partner di lungo corso di FCA Bank in ambito Digital Transformation e CherryChain, con la partecipazione di Banca d’Italia e dell’Ivass. L’obiettivo numero uno è quello di realizzare una piattaforma digitale capace di permettere una condivisione sicura dei dati personali dei clienti tra società che appartengono già ad un ecosistema di aziende: si ridurranno quindi tutte le tempistiche necessarie ad effettuare tali processi.

Processi molto più snelli

Il metodo permette a tutti i clienti che fanno parte dell’ecosistema O-KYC di effettuare con immediatezza l’onboarding presso diverse aziende autorizzando anche il trasferimento delle informazioni dal soggetto che le detiene a chi le sta richiedendo in quel momento.

Allo stesso tempo si applica un beneficio anche alle aziende che possono quindi beneficiare di un dato certificato che permette di ridurre le operazioni di verifica cella clientela. Il sistema permetterà l’utilizzo di un’applicazione dedicata che permette ad ogni cliente iscritto di autorizzare o meno il trasferimento dei dati personali in maniera semplice e assolutamente trasparente. Tuttavia esiste un vantaggio legato all’eventuale modifica dei dati; infatti basterà apportare la modifica con un solo provider, che diventerà anche il certificatore del dato, affinché questa venga condivisa con tutti gli altri all’interno del sistema in totale sicurezza.

È chiaro che ogni condivisione di dati avviene rispettando il vigente GDPR e garantisce il pieno controllo all’utente. Esiste poi la possibilità di una remunerazione fornita tramite token da spendere presso lo stesso ecosistema tramite un modello di pricing specifico per azienda che sarà impegnata nella raccolta dei dati e della gestione del livello di remunerazione che potrà comunque crescere sulla base del livello di certificazione adottato dall’azienda stessa.

Infine, l’intero progetto prevede la condivisione delle informazioni attraverso l’utilizzo di tecnologia blockchain/DLT (Distributed Ledger Technology) in IBM cloud, garantendo così la piena sicurezza di tutto il processo. Oltre a FCA Bank, alla sperimentazione prendono parte anche diverse realtà finanziarie, Pubblica Amministrazione e altre grandi aziende legate al mondo bancario.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento