in

Fiat Chrysler Melfi: cassa integrazione per 6 mila dipendenti in 3 diversi periodi

Fiat Chrysler Melfi
MELFI, ITALY (OCTOBER 19, 20 - 2015) - Fiat Chrysler Melfi plant 2015 - (Photo by Guido De Bortoli/Getty Images)

Arrivano brutte notizie dallo stabilimento Fiat Chrysler Melfi che è uno dei più importanti in assoluto in Italia per quanto riguarda la produzione di automobili. In questo polo industriale vengono infatti realizzate tre delle vetture più popolari presenti sul mercato. Ci riferiamo naturalmente a Fiat Punto, Jeep Renegade e Fiat 500X.

E’ stato infatti comunicato che in seguito ad una temporanea contrazione della domanda, allo scopo di adeguare i flussi produttivi delle vetture prodotte nello stabilimento ed in particolare per quanto concerne Renegade e 500X, i lavoratori delle linee produttive saranno temporaneamente collocati in cassa integrazione per 3 diversi periodi tra i prossimi mesi di febbraio e marzo. 

Esattamente sono 6.322 i lavoratori dello stabilimento Fiat Chrysler Melfi (Potenza) interessati da questo provvedimento che arriva come un fulmine a ciel sereno nei confronti dei lavoratori della famosa fabbrica di recente premiata per essere una delle più moderne e produttive in Europa.  A rendere nota questa cattiva notizia è stata direttamente la Uilm della Basilicata. La cassa integrazione annunciata, a quanto pare, avrà inizio dalla sera del 25 febbraio sino alle 6 del 27 febbraio per quanto riguarda il primo periodo.

Una seconda fase di cassa integrazione scatterà invece dalle 22 del 4 marzo alle 6 del 6 marzo. Infine un terzo periodo di cassa lo si vivrà  dalle ore 14 dell’11 alle 6 del 13 marzo. Ovviamente i sindacati sono sul piede di guerra. Basti pensare che la Uilm ha chiesto immediatamente un confronto, con i vertici di Fiat Chrysler Automobiles per discutere la situazione dello stabilimento lucano. Infatti sarebbero forti le preoccupazioni dei sindacati e degli stessi lavoratori in seguito a tale decisione.

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Maserati, Ferrari, Abarth, Jeep, FCA: Le migliori notizie della settimana (23-29 gennaio)

Fiat Chrysler Melfi
Fiat Chrysler Melfi: nuovo periodo buio per i lavoratori dello stabilimento, tra febbraio e marzo oltre sei mila lavoratori saranno coinvolti in tre diversi periodi di cassa integrazione

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia supera Audi, Mercedes e Bmw anche tra le auto aziendali

La preoccupazione si va ad aggiungere a quella relativa alla situazione degli operai della linea produttiva di Fiat Punto sempre nello stesso stabilimento Fiat Chrysler Melfi. Un veicolo questo ormai arrivato alla conclusione del suo ciclo produttivo e che dunque per garantire gli stessi livelli di produttività che si sono registrati nello stabilimento negli anni scorsi andrebbe sostituito con un nuovo modello, cosa che per il momento però non sembra essere tra gli obiettivi principali di Fiat Chryler Automobiles. 

Fiat Panda 2017

Fiat occupa le prime posizioni tra le auto più noleggiate in Italia

Fiat Chrysler

Donald Trump cita Sergio Marchionne parlando di nuovi posti di lavoro in USA