in

Fiat Chrysler: in Francia prima denuncia da 300 clienti per il presunto dieselgate

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Arrivano brutte notizie per Fiat Chrysler dalla Francia. A quanto pare contro il gruppo italo americano diretto da Sergio Marchionne sarebbe arrivata una prima denuncia a causa del presunto dieselgate. Esattamente la celebre azienda automobilistica sarebbe stata denunciata per pratica commerciale ingannevole, pubblicità ingannevole e frode, “avendo messo in pericolo la vita degli altri”. Si tratta della prima denuncia ad essere registrata in Francia contro FCA” ha sottolineato il signor Frederik Karel Canoy, artefice della querela, il quale afferma che tale denuncia è stata già firmata da oltre 300 proprietari di vetture del gruppo italo americano.

L’agenzia ambientale degli Stati Uniti ha accusato Fiat Chrysler, il terzo produttore dell’Atlantico, di aver dotato più di 100.000 veicoli diesel negli Stati Uniti, di un dispositivo per nascondere i livelli di emissione più alti di quelli previsti dalla legge. Ovviamente si tratta di accuse che da Fiat Chrysler negano nella maniera più assoluta.

Questo dispositivo sarebbe stato installato su Jeep Grand Cherokee e sul Pick Up  Dodge Ram 1500, realizzati tra il 2014 e il 2016. Ma la denuncia  presentata in Francia sembra ritenere che anche gli altri veicoli diesel venduti in terra francese dal gruppo FCA possano presentare gli stessi problemi. “E ‘molto probabile che molti veicoli con tali software siano stati venduti in Francia”,  c’è scritto nella denuncia.

Ricordiamo anche che  Fiat Chrysler è particolarmente presente in Francia con il marchio Fiat, ma alcuni veicoli Chrysler sono venduti lì dalla controllata Lancia. Secondo Frederik Karel Canoy, come nel caso Volkswagen, anche in questo caso c’è stato un  travisamento del prodotto e Fiat Chrysler ha direttamente esposto le popolazioni agli effetti assai nocivi del NOx (ossidi di azoto) sul sistema respiratorio umano e animale.”

Leggi anche: Alfa Romeo: gli incrementi nelle vendite del 2016 fanno ben sperare per il 2017

Fiat Chrysler dieselgate
Fiat Chrysler dieselgate: prima denuncia in Francia

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Maserati, Ferrari, Jeep, FCA: Le migliori notizie della settimana (9-15 gennaio)

Queste denunce potrebbero far scattare l’apertura di una nuova indagine relativa allo scandalo del “dieselgate”. Il procuratore di Parigi ha aperto due inchieste penali negli scorsi mesi sempre a proposito di Dieselgate. La prima contro Volkswagen in Febbraio, un’ altra è stata aperta  lo scorso 12 gennaio su Renault.

Il “dieselgate” è scoppiato nel settembre 2015, quando Volkswagen ha ammesso che i suoi undici milioni di veicoli diesel in tutto il mondo disponevano di un software progettato per ingannare i controlli anti-inquinamento. Il produttore si è dichiarato colpevole la scorsa settimana negli Stati Uniti, dove ha accettato di pagare un totale di quasi 22 miliardi di dollari di risarcimento. 

Jeep: Main Sponsor per il terzo anno consecutivo al Radio Deejay Xmasters

Maserati protagonista al Salone auto di Bruxelles 2017