in

FCA: il gruppo di Sergio Marchionne promosso da Goldman Sachs

Goldman Sachs ha deciso di premiare il gruppo italo americano FCAL. l’azienda diretta da Sergio Marchionne è stata premiata nelle scorse ore con una segnalazione d’acquisto da parte della banca d’affari statunitense. Le azioni ordinarie quotate al Nyse di Fiat Chrysler Automobiles sono state inserite nella convinction buy list  della banca americana, che ha anche aumentato il Target Price a 16,5 17,5 dollari rispetto ai 9,9-10,6 dollari che attualmente caratterizzavano FCA. Nel frattempo a Milano l’azienda italo americana avvicina il valore delle sue azioni a quota 10 euro. Al momento l’obiettivo è quello di raggiungere quota 9,82 Euro.

FCA: momento favorevole per il gruppo italo americano nel mondo della finanza

In questo momento comunque viene dato per scontato il raggiungimento di quota 9,48.  La speranza però rimane un innalzamento della curva fino al top 10,17. Insomma si tratta di un’altra buona notizia per FCA che da un punto di vista finanziario sta vivendo sicuramente un buon momento. Questo nonostante che negli Stati Unti le vendite nell’ultimo periodo abbiano segnato un calo abbastanza evidente rispetto a quanto fatto registrare nel medesimo periodo dell’anno precedente. Non è un caso che la fiducia degli investitori nei confronti di FCA sta tornando a salire. Esattamente è dal giorno dell’elezione a Presidente degli Stati Uniti di Donald Trump che le cose sembrano andare molto bene per il gruppo dell’amministratore delegato Sergio Marchionne. 

Leggi anche: Alfa Romeo e Fiat in calo nel Regno Unito nel 2016, ottimi risultati per Jeep e Abarth

FCA
FCA: Arriva una promozione per Fiat Chrysler Automobile, che viene premiata con una segnalalazione d’acquisto da parte della banca d’affari americana Goldman Sachs

Leggi anche: Fiat Chrysler: prima in Italia per ricerca e sviluppo, 4,1 miliardi investiti

Vedremo dunque se nelle prossime settimane da questo punto di vista le cose potranno migliorare ulteriormente per il gruppo italo americano del CEO Sergio Marchionne. Gli analisti indubbiamente sono molto fiduciosi sul fatto che Marchionne prima di andare via riuscirà in un modo o nell’altro a ridurre il debito che grava sulla società.

 

Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler: prima in Italia per ricerca e sviluppo, 4,1 miliardi investiti

fca melfi

Fca Melfi: la Uilm chiede che diventi a marchio Jeep