in

FCA produrrà i motori FireFly dal 2018 in Polonia

Tra poco più di un anno, nel corso dei primi mesi del 2018, FCA darà il via alla produzione dei nuovi motori della famiglia FireFly che saranno realizzati nello stabilimento di Bielsko-Biala in Polonia dove oggi vengono realizzati i motori 0.9 TwinAir e 1.3 MultiJet in varie varianti di potenza. Per realizzare questi nuovi motori, FCA investirà circa 250 milioni di Euro creando, inoltre, diverse centinaia di posti di lavoro.

La nuova famiglia di motori FireFly si articolerà in due differenti motori benzina, un 1.0 tre cilindri ed un 1.3 a quattro cilindri. Questi motori, già annunciati nei mesi scorsi per il mercato brasiliano e più in generale per il Sud America, arriveranno anche in Europa su diversi modelli di fascia bassa con marchio Fiat.

I nuovi 1.0 e 1.3 FireFly andranno a sostituire gli attuali 1.2 ed 1.4 da 69 CV e 95 CV che troviamo nei listini di diversi modelli di casa FCA. In particolare, il tre cilindri eroga una potenza massima di 72 CV mentre il quattro cilindri arriva sino a 101 CV di potenza. In un primo momento, FCA produrrà esclusivamente versioni aspirate di questi motori ma, nel corso dei prossimi anni, sono già in programma delle varianti sovralimentate.motori-firefly

Rispetto all’attuale generazione di motori benzina, i nuovi propulsori FireFly garantiscono un netto incremento dell’efficienza che si tradurrà in un calo dei valori di consumi ed emissioni di CO2 a parità di performance. I motori FireFly di FCA, che saranno omologati Euro 6, integrano un sistema Start & Stop per l’ottimizzazione dei consumi ed un alternatore smart che permette di ricaricare la batteria durante le fasi di decelerazione. Per una valutazione più completa e precisa delle reali capacità dei motori della nuova famiglia FireFly, soprattutto in rapporto alle performance dei motori che verranno sostituiti, sarà necessario attendere i primi test in strada.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulietta, la nuova generazione sarà prodotta a Cassino

I nuovi propulsori di FCA debutteranno sul mercato nei primi mesi del 2018 ed andranno a caratterizzare la gamma di diversi modelli europei del gruppo come la Panda, la 500 e la Lancia Ypsilon oltre che la più grande Fiat Tipo, almeno nelle sue versioni base. Chiaramente, il marchio Alfa Romeo, così come gli altri brand premium, non presenteranno questi motori che, come detto, FCA riserverà ai suoi modelli più compatti ed economici. Il livello di produzione dovrebbe, quindi, essere piuttosto significativo.  Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti su questi nuovi motori.

Alfa Romeo cassino

Fiat Chrysler Cassino: ecco come nascono Alfa Romeo Giulia e Stelvio

Alfa Romeo E-Suv Quadrifoglio

Alfa Romeo E-Suv: le ultime novità al 29 dicembre