in

FCA: la soddisfazione del sindaco di Termoli per i nuovi progetti dell’azienda per lo stabilimento molisano

FCA ha messo Termoli al centro del “Piano Italia”

fca termoli motori

Il “Piano Italia”, confermato nuovamente nei giorni scorsi da FCA dopo la conclusione del prestito da 6.3 miliardi di Euro con garanzie statali concesso da Intesa Sanpaolo, è stato accolto in modo molto positivo in tutte le aree dove sono collocati gli stabilimenti del gruppo per cui sono previsti gli investimenti più significativi.

Mentre i sindacati chiedono ad FCA di mettere in mostra i nuovi progetti, passando quindi dalle parole ai fatti, diversi rappresentati delle istituzioni locali hanno espresso parole di grande soddisfazione per la conferma del “Piano Italia”. E’ il caso del sindaco di Termoli, Francesco Roberti, che si è detto estremamente soddisfatto dall’annuncio (che in realtà è una conferma di quanto annunciato in passato) di FCA.

Il sindaco della città molisana ha dichiarato: “In un momento come quello che stiamo vivendo ogni segnale positivo che arriva dal mondo del lavoro è da salutare con viva soddisfazione. Avviare nuove produzioni significherebbe non solo poter contare su di un futuro solido per lo stabilimento, ma anche poter ipotizzare nuove occupazioni che produrrebbero di pari passo un rilancio economico per tutto il Molise”.

Ricordiamo che Termoli è uno degli stabilimenti di produzione principali di FCA per quanto riguarda la realizzazione di motori e cambi. Lo stabilimento molisano è tornato in attività ad inizio maggio, dopo quasi due mesi di lockdown, ma la produzione è ancora altalenane con un costante ricorso alla cassa integrazione per diversi reparti a causa delle vendite limitate registrate dai modelli del gruppo.

Cosa prevede il “Piano Italia” per Termoli

Lo stabilimento di Termoli è al centro del “Piano Italia” in quanto sarà sede della produzione di un nuovo motore Firefly con sistema mild hybrid che verrà poi utilizzato da diversi modelli del gruppo FCA. Nel comunicato rilasciato nei giorni scorsi, FCA conferma che il nuovo motore in produzione a Termoli sarà equipaggiato dalle Jeep Compass e Renegade e dalla Fiat 500X, i tre modelli prodotti da FCA a Melfi.

Compass, Renegade e 500X sono tre dei modelli principali della gamma europea di FCA  e, potenzialmente, potrebbero garantire un gran numero di richieste di componenti dallo stabilimento molisano. Da notare, inoltre, che il nuovo motore mild hybrid potrebbe essere utilizzato anche dalla nuova Fiat Tipo restyling, la nuova evoluzione della segmento C che debutterà nei prossimi mesi e che viene prodotta in Turchia.

Nonostante non ci sia ancora una conferma ufficiale, nei mesi scorsi, il progetto del nuovo motore in produzione a Termoli è stato accostato anche al futuro Alfa Romeo Tonale (modello che utilizzerà la piattaforma della Jeep Compass). In particolare, si è parlato di un 1.5 turbo benzina elettrificato che potrebbe arrivare sul mercato in diversi step di potenza, adeguandosi così alle esigenze del nuovo C-SUV di Alfa Romeo atteso sul mercato entro fine 2021.

Le attività di aggiornamento dello stabilimento di Termoli sono iniziate nei primi mesi del 2020. Secondo le informazioni disponibili, l’aggiornamento dovrebbe durare circa un anno e la produzione del nuovo motore FireFly elettrificato dovrebbe prendere il via tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021. Al momento, non sembrano esserci ritardi nelle tempistiche nonostante il lockdown.

Maggiori dettagli in merito alle novità in arrivo per lo stabilimento di Termoli e per tutti i modelli di FCA collegati alla produzione del sito molisano arriveranno, di certo, nel corso dei prossimi mesi. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.