Fca: utile 2014 deludente, niente dividendo ma sarà un felice 2015

Marchionne FCA

Fiat Chrysler Automobiles delude il mercato con un utile inferiore alle attese, niente dividendo ma le previsioni per il 2015 sono rosee.

Fca ha archiviato l’esercizio 2014 con ricavi in crescita dell’11 per cento a 96,1 miliardi di euro ed un risultato operativo in rialzo a 3,7 miliardi di euro.

L’utile netto è risultato pari a 632 milioni di euro, inferiore a quanto atteso dal mercato.

Proprio per questo motivo il consiglio di amministrazione del gruppo italo-americano ha deciso di non distribuire alcun dividendo per le azioni ordinarie nell’esercizio 2014, con l’obiettivo di “rafforzare ulteriormente i mezzi finanziari a supporto del piano quinquennale di gruppo”.

Ricordiamo che nello scorso mese di ottobre, il management della società aveva fissato come obiettivi per il 2014 un numero di consegne globali di 4,7 milioni di veicoli, fermandosi in realtà a 4,6 milioni, ed un utile netto compreso fra 600 e 800 milioni di euro.

Nel corso del 2014 in crescita del 4 per cento i risultati di Europa e Medio Oriente  (mercati Emea)  ma l’incremento maggiore si registra nel Nord America e nell’area Asia Pacifico.

In flessione invece i mercati in America Latina, con un calo dei ricavi del 7 per cento.

Secondo quanto dichiarato dall’amministratore delegato, Sergio Marchionne, nel 2015 tutte le aree registreranno risultati positivi.

Il debito netto industriale al 31 dicembre 2014 è risultato pari a 7,7 miliardi di euro, migliore di quanto in precedenza stimato, grazie soprattutto ai 2,3 miliardi di euro derivanti dal prestito obbligazionario convertendo di 2,9 miliardi di dollari ed al collocamento di 100 milioni di azioni.

Per quanto riguarda le previsioni per il 2015, Fca stima di consegnare a livello globale tra 4,8 e 5, milioni di veicoli, registrare ricavi pari a 108 miliardi di euro e raggiungere un utile netto compreso fra 1 e 1,2 miliardi di euro.