Fiat Chrysler vuole convertire il Chrysler Museum in spazi per uffici

di -
Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles prevede di chiudere definitivamente il Chrysler Museum Walter P. il mese prossimo per convertirlo in uno spazio per uffici. Il gruppo automobilistico italo americano giovedì ha confermato i suoi piani al Detroit News, dicendo che la società “continuerà a conservare i suoi 65 veicoli storici e li presenterà in occasione di eventi interni ed esterni. Questi potranno essere inoltre visitati al Chrysler Technology Center e in altre strutture Fiat Chrysler degli Stati Uniti. Il museo che ha un’ampiezza pari a 55.000 piedi quadrati, è stato inaugurato nell’ottobre del 1999 sotto la gestione di Daimler.

Fiat Chrysler: il Chrysler Museum Walter P. convertito in uffici

Dopo essere stato chiuso al pubblico per motivi finanziari a partire dalla fine del 2012, il museo è stato aperto almeno due fine settimana al mese da giugno. Il 18 dicembre 2016 sarà l’ultimo giorno in cui il museo sarà aperto al pubblico, secondo la società. E’ prevista l’apertura dalle 10:00-04:00 nei giorni 19-20 novembre e 17 dicembre, secondo quanto riporta il sito web del museo. Circa 90.000 persone ogni anno hanno visitato il museo da quando questo  ha aperto nel 2012. Un portavoce dell’azienda ha detto che la decisione di chiudere il museo è dovuta ora alla necessità di reperire nuovi spazi per uffici.

La struttura dispone di 3 piani e custodisce 65 veicoli storici

Brandt Rosenbusch, direttore dei servizi storici per Fiat Chrysler Automobiles Stati Uniti, in maggio diede la notizia  che l’interesse da parte dei dipendenti e di alcuni volontari portò alla decisione di riaprire l’impianto durante alcuni fine settimana quest’anno. Il museo dispone di tre piani e un atrio a due piani con una torre rotante che include molti dei veicoli iconici della casa automobilistica. I veicoli sono divisi in due gallerie espositive. Il primo piano ripercorre i primi 50 anni di Chrysler, mentre il secondo piano continua la storia di Chrysler, a cominciare con l’introduzione del primo Hemi nel 1951 e mette in luce il design e la storia dei maggiori successi della casa automobilistica.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Coupe: un nuovo rendering mostra il possibile aspetto

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler: chiude il Museo Chrysler di Detroit che lascia spazio a nuovi uffici

Leggi anche: Alfa Romeo 4C Romeo Ferraris: tanta potenza per la versione tuning

Nel piano più basso del museo sono custoditi alcuni modelli storici degli anni 60 e 70

Il livello più basso, chiamato “Garage di Boss Chrysler,”  mostra alcune auto degli anni ’60 e ’70. Il Chrysler Museum Walter P. si trova sul bordo sud-est della sede centrale nordamericana di Fiat Chrysler di Auburn Hills a 1 Chrysler Drive. Il biglietto d’ingresso costa 10 dollari per gli adulti, 8 per gli anziani di 62 anni e più; 6 per i bambini dai 6 ai 17, mentre l’ingresso è gratuito per bambini di età inferiore ai 5 anni. i piani della società per trasformare il museo in uno spazio per uffici in origine sono stati riportati da allpar.com, secondo quanto raccontato da alcuni dipendenti di Chrysler. 

  • Mons

    Che brutta cosa i Musei. Vai con gli openspace…!

  • vincenzo

    E’ una scelta vergognosa ed irriguardosa nei confronti della storia del marchio CHRYSLER. Questo mi fa temere anche per il futuro che la FCA (innanzitutto conta il danaro per il settimo gruppo automobilistico mondiale?) riserverà al MUSEO ALFA ROMEO di ARESE (Milano)…………….. Vincenzo.