Fiat Chrysler Magneti Marelli

,

Fiat Chrysler: il Movimento 5 Stelle si oppone alla cessione di Magneti Marelli

La vicenda della cessione di Magneti Marelli da parte di Fiat Chrysler continua a tenere banco in Italia. Un gruppo di deputati del Movimento 5 Stelle ha chiesto al Ministro dello Sviluppo Economico, attraverso un’interrogazione parlamentare, di intervenire sulla questione concernente la possibile cessione di Magneti Marelli da parte di Fiat Chrysler Automobiles. Nelle scorse settimane infatti si è parlato della possibile vendita in tutto o in parte di questa società al colosso dell’elettronica di consumo, Samsung Electronics. Questo verrebbe fatto con l’intenzione di dimezzare il debito del gruppo italo americano diretto dall’amministratore delegato Sergio Marchionne.

Fiat Chrysler: Magneti Marelli eccellenza italiana

L’obiettivo di Fiat Chrysler Automobiles con la cessione di Magneti Marelli sarebbe quello di raggiungere entro il 2019 una situazione di cassa positiva. I deputati vorrebbero che il governo intervenisse in quanto Magneti Marelli rappresenta un’eccellenza italiana nel settore dei componenti per auto. Basti pensare che l’azienda vanta 40 mila dipendenti sparsi in 89 stabilimenti e 12 centri di ricerca. Negli ultimi tempi inoltre l’azienda sta raggiungendo grandi risultati sia per quanto riguarda i ricavi che per quello che concerne i guadagni.

Il Movimento 5 Stelle contrario a sacrificare Magneti per salvare i conti di Fiat Chrysler

Dunque per il Movimento 5 Stelle l’idea di sacrificare un patrimonio italiano per risanare i conti di Fiat Chrysler Automobiles sarebbe un’idea sbagliata e dannosa per il nostro paese. Questa tra le altre cose è un’idea condivisa da molti, in special modo tra coloro i quali seguono le vicende del settimo gruppo automobilistico al mondo. Questa cessione potrebbe dunque provocare, a detta dei deputati pentastellati un forte impoverimento del comparto industriale del nostro paese. Sarebbe meglio dunque perseguire altre strade per il risanamento del gruppo italo americano dell’automobilismo.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia DTM: un rendering prova ad ipotizzare come sarà

FCA: addio Magneti Marelli, obiettivo rilancio Alfa Romeo
Fiat Chrysler: Magneti Marelli a Samsung Electronics? Il Movimento 5 stelle non ci sta

Leggi anche: Magneti Marelli: ecco le novità portate al Salone auto di Parigi

Imprevedibili le conseguenza da un punto di vista occupazionale

Ovviamente con un’eventuale cessione sarebbero imprevedibili le conseguenze da un punto di vista occupazionale. Da questo punto di vista spetterà agli acquirenti fare le proprie valutazioni e questo in futuro potrebbe causare anche cambiamenti non positivi per i lavoratori dell’azienda italiana. Vedremo dunque quelli che saranno i prossimi aggiornamenti di una vicenda che sta destando molto interesse non solo in Italia ma anche all’estero. In tanti sono curiosi di sapere quelle che saranno le prossime mosse di Fiat Chrysler sul fronte della possibile cessione di Magneti Marelli. 

Lascia un commento

Loading…