Fiat calano i prezzi nel 2017 per le sue vetture negli Usa

,

Fiat e Jeep: problemi da Argentina e Usa

Nelle ultime ore dall’estero vengono segnalati alcuni problemi per due delle più importanti case automobilistiche di Fca: Fiat e Jeep. Cominciando dalla principale casa automobilistica italiana dobbiamo segnalare un piccolo caso scoppiato in Sud America e più precisamente in Argentina, dove  un manuale di ‘buon uso’, che veniva consegnato insieme ai veicoli nuovi, è stato ritirato su ordine dei vertici del gruppo italo americano. Questo in quanto alcuni gruppi femministi locali aveva accusato questo manuale di essere fortemente misogino per via di alcuni suoi contenuti. La notizia ha fatto molto scalpore nel grande paese sudamericano e non solo li.

Fiat nella bufera in Argentina per le accuse femministe

Basti pensare che  questo testo, che tra l’altro si riferisce alle donne come co piloti e agli uomini come “maschi alfa” contiene, a quanto pare, anche alcuni commenti sulle gambe delle donne e sulla lunghezza delle loro gonne, che non sono assolutamente piaciute alle femministe argentine.  Tra le frasi incriminate anche “Se la gonna di una signora è troppo corta, consigliamo che viaggi sul sedile posteriore, per mantenere ala nostra concentrazione”. Ovviamente il caso ha messo in forte imbarazzo la celebre casa automobilistica italiana, che si è sentita in dovere di porgere le proprie scuse attraverso il profilo Twitter di Fiat Argentina a chi si è sentito disturbato da quei riferimenti. Tramite Twitter è arrivata la risposta di numerose donne che si sono sentire ferite da quanto scritto nel manuale. “E’ incredibile, e pieno di scherzi vecchi, misogini” ha scritto Silvina Quintans a Fiat Argentina.

Fiat
Fiat e Jeep nella bufera in Argentina e Usa

Richiamate negli Usa 1029 Jeep Cherokee del 2016

Altro problema che colpisce il gruppo Fiat Chrysler nelle ultime ore e che riguarda esattamente i veicoli di Jeep, arriva direttamente dagli Usa, dove è giunta sul web da qualche ora la notizia che Fiat Chrysler Automobiles ha richiamato, al fine di sostituire il semi-asse, un numero stimato di 1.029 Jeep Cheerokee del 2016, 37 mezzi pesanti in Canada e 64 negli Stati Uniti. Lo stesso gruppo italo americano diretto dal numero uno, l’amministratore delegato Sergio Marchionne informa di ciò appassionati e addetti ai lavori. L’azienda tra l’altro precisa anche di non essere al momento al corrente di incidenti o feriti causati da questo problema. Inoltre al momento Fca segnala anche che nessuna lamentela o richiesta di riparazione in garanzia o  qualsiasi altro problema al componente, è arrivata.

Ennesimo richiamo negli Usa per Fca, dopo Maserati

Insomma una nuova gatta da pelare per Fiat Chrysler Automobiles, dopo i problemi che sempre negli Usa hanno colpito alcuni veicoli di Maserati, adesso tocca a Jeep nella fattispecie a 1.029 Jeep Cherokee del 2016 richiamate per effettuare alcuni accertamenti onde evitare problemi maggiori. Per quanto riguarda Maserati, erano state richiamate oltre 26 mila automobili, ma sempre per motivi precauzionali. Vi terremo aggiornati qualora vi dovessero essere novità importanti che riguardano questo richiamo che sta riguardando alcuni veicoli di Jeep, la celebre casa automobilistica americana che tanto bene sta facendo sul mercato da qualche anno a questa parte, tanto da essere prima considerata da molti come un vero e proprio marchio globale.

 

Lascia un commento

Loading…