FCA, premi anche per gli operai in cassa integrazione

di -
fca premi

Buone notizie per i dipendenti di FCA dei vari stabilimenti di produzione sparsi per il paese. Al termine di una lunga trattativa, il gruppo italo-americano ed i sindacati hanno concordato che i tanto attesi premi produzione quadriennali legati alla redditività dell’azienda saranno concessi anche agli operai in regime di cassa integrazione, anche per brevi periodi. Si tratta, senza alcun dubbio, di una notizia davvero ben accetta che permetterà a tutti gli operati di FCA di poter ottenere un meritatissimo premio nel caso in cui vengano raggiunti gli obiettivi di vendita fissati dal gruppo italo-americano su base quadriennale. Il piano di crescita di FCA in Europa e nel mondo, se dovesse concretizzarsi, potrebbe quindi portare dei premi davvero sostanziosi nelle tasche dei tantissimi operai che, ogni giorno, sono impegnati sulle linee di produzione delle varie vetture che FCA commercializza sul mercato internazionale.

L’accordo concluso tra FCA e le rappresentanze sindacali prevede che il premio annuale di efficienza di stabilimento potrà risentire del periodo trascorso da ogni singolo operaio in cassa integrazione nel caso in cui tale periodo sarà superiore ai quindici giorni in un singolo mese. In sostanza, qualora un operaio passasse un mese in cassa integrazione, il premio annuale di efficienza di stabilimento sarà decurtato di un dodicesimo del suo valore. Ecco quanto dichiarato da Ferdinando Uliano, segretario nazionale Fim”Abbiamo chiesto all’azienda di fare uno sforzo per riconoscere una quota del premio di efficienza di stabilimento anche a chi non dovesse raggiungere il rateo mensile ma ha lavorato durante l’anno

L’annuncio di questo accordo porterà, senza dubbio, molti benefici ad FCA ed ai suoi operai. La crescita del gruppo, si spera, potrà cosi finalmente coinvolgere, in modo concreto, anche i lavoratori dei tanti stabilimenti di produzione italiani. La speranza, naturalmente, è che la crescita delle vendite dei vari marchi del gruppo, Alfa Romeo in particolare, possa ridurre drasticamente il ricorso alla cassa integrazione ed incrementare l’entità dei premi che FCA assegnerà ai suoi dipendenti. Per ora non ci resta che attendere nuovi sviluppi sulla situazione.