in ,

Ferrari dovrà pagare 2,25 miliardi di euro a FCA

Ferrari FCA separazione

La cedola che Ferrari dovrà pagare a FCA, comprendente trasferimenti di liquidità e dividendi, è pari alla maxi cifra di 2,25 miliardi di euro. Le cifre sono state definite a seguito della separazione tra le due aziende, che dopo essere stata annunciata lo scorso 30 ottobre, proprio ieri aveva fatto parlare Diego Della Valle con polemiche a riguardo.

Il documento depositato da FCA parla chiaro e prevede un incasso da record ai danni di Ferrari, prima di scorporare dal Gruppo la casa di Maranello: “Prima di effettuare la separazione da Ferrari, riteniamo opportuno entrare in altre transazioni, comprese le distribuzioni e il trasferimento dei fondi dall’azienda, attualmente stimati all’importo di 2,25 miliardi di euro“, afferma il Gruppo Fiat-Chrysler nel documento F-1/A.

Il versamento dei 2,25 miliardi di euro, corrispondente ai dividendi e ai trasferimenti di liquidità, dovrà essere completato da Ferrari nell’arco di circa due anni, con scadenza fissata al 2016. Ad occuparsi dell’incasso delle maxi cedole (con cadenza semestrale e con l’opzione di pagare l’ultima in azioni) saranno gli istituti bancari JPMorgan Chase, Goldman Sachs, Barclays e Ubs.

A seguito della separazione tra Ferrari e il Gruppo Fiat-Chrysler scatterà il collocamento delle azioni FCA, che secondo le prime stime dovrebbero ammontare fino ad un massimo di 100 milioni, importo di cui fanno parte i 54 milioni di azioni appartenenti ai soci Fiat che hanno scelto il recesso e altri 35 milioni in portafoglio, come riporta Il Corriere della Sera.

Maserati Levante foto spia

Maserati Levante, foto spia del nuovo SUV del Tridente

Alfa Romeo MiTo Junior porte aperte

Alfa Romeo MiTo Junior, porte aperte il 15 e 16 di Novembre