in

Fiat Nuova 500 elettrica in offerta: 2 anni di ricariche incluse

A ottobre, la Fiat Nuova 500 elettrica in offerta: 2 anni di ricariche incluse. Che equivalgono grosso modo a 1.000 euro

Offensiva Stellantis con le promozioni di ottobre. A ottobre, la Fiat Nuova 500 elettrica in offerta: 2 anni di ricariche incluse. Che vale € 1.000. Su un numero limitato di vetture in pronta consegna. I 2anni di ricarica forniti da F2M eSolutions presso le stazioni pubbliche hanno validità di 24 mesi dall’attivazione. A quanto corrispondono? A circa 2000 kW necessari a percorrere 16.000 km in modalità elettrica. Questa è una stima della percorrenza media su un periodo di 2 anni, con mille fattori che incidono, a partire dallo stile di guida.

Fiat Nuova 500 elettrica a € 22.700 anziché € 26.500

In promo, la 500 Action con listino € 26.500, prezzo scontato a € 23.700 oppure € 22.700 solo con finanziamento FCA Bank. Più € 1.000 per i 2 anni di ricariche pubbliche.

Quindi, in contanti, c’è uno sconto; a rate, col finanziamento FCA Bank, la sforbiciata è più forte ancora: è sempre così. Coi prestiti delle finanziarie captive, ossia dei Gruppi auto, il taglio è più forte.

Anticipo € 8.860, poi 36 rate mensili di € 159. Valore futuro € 12.800,24, da versare per tenere l’auto. Credito € 15.406,55. Dentro, servizio marchiatura € 200, polizza Pneumatici € 25,55 oltre al servizio di 2 anni di ricarica pubblica Free2Move facoltativo € 1.000).

Interessi € 2.979,29. Dovuto dal consumatore € 8.523,84 per TAN 6,85% e TAEG 8,99%. Il tasso annuo effettivo globale va pertanto a salire, per via della rateazione con quote basse, e dei pesanti servizi inclusi nell’offerta. Da non sottovalutare anche la marchiatura anti ladri e la polizza Pneumatici anti esborso in caso di foratura.

Km totali 45.000, costo supero € 0,05/km. A fine rateazione, chi restituisce la vettura superando quel limite, paga una penale per ogni km macinato in più.

Utile rammentare il consumo di energia elettrica gamma Fiat 500 (kWh/100 km): 14,9-14. Ovviamente, emissioni CO2 (g/km) zero. 

Si tratta di una promo interessantissima. D’altronde, le Case devono escogitare formule accattivanti. Una discutibile politica del Governo non prevede incentivi per auto elettriche; pertanto, ogni Costruttore deve fare da sé. Questo almeno la questione Italia, bene differente da Paesi dove i Governi hanno, giustamente, dato una bella mano all’automotive, pilastro dell’economia.

Looks like you have blocked notifications!

Lascia un commento