in

Regole degli spostamenti in auto nelle zone bianche

Scopri le risposte date dal Governo in merito agli spostamenti in auto nelle zone a minor rischio.

Spostamenti in auto

L’Italia vira sempre più verso la zona bianca. Al momento sono di questo colore solo tre regioni (Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia), ma se i dati continueranno ad essere incoraggianti, molte altre potrebbero presto entrare nella stessa fascia, il cui accesso richiede un’incidenza settimanale dei contagi inferiore a 50 casi ogni 100 mila abitanti per tre settimane consecutive. Ci si chiede quali siano le regole per gli spostamenti in auto nelle zone bianche. In soccorso vengono le nuove FAQ del Governo.   

Chi si sarebbe aspettato maggiori licenze rimarrà forse deluso: le regole restano esattamente quelle previste per le zone gialle, arancione o rosse. Alla domanda sulla possibilità di uso dell’automobile con persone non conviventi, la risposta che viene data da Palazzo Chigi è la seguente:  

Sì, purché siano rispettate le stesse misure di precauzione previste per il trasporto non di linea: ossia con la presenza del solo guidatore nella parte anteriore della vettura e di due passeggeri al massimo per ciascuna ulteriore fila di sedili posteriori, con obbligo per tutti i passeggeri di indossare la mascherina. L’obbligo di indossare la mascherina può essere derogato nella sola ipotesi in cui la vettura risulti dotata di un separatore fisico (plexiglas) fra la fila anteriore e posteriore della macchina, essendo in tale caso ammessa la presenza del solo guidatore nella fila anteriore e di un solo passeggero per la fila posteriore.

La misura è improntata a una doverosa prudenza per gli spostamenti in auto, che può aiutarci a superare la difficile situazione sanitaria (e non solo) prodotta dal Covid-19. Nello spirito della misura prima esposta emerge la volontà di garantire le massime cautele, in un quadro, come l’abitacolo di un mezzo a quattro ruote, dove lo spazio a disposizione non è tantissimo.

Quindi, la soluzione pocanzi illustrata sembra l’unica in grado di offrire quel minimo distanziamento sociale per proteggere la salute del guidatore e dei passeggeri durante gli spostamenti in auto. Adesso non ci resta che attendere l’evoluzione di prossimi giorni, per avere un’altra geografia dei colori in Italia. Entro il 14 giugno dovremmo scoprire i nomi delle nuove regioni in zona bianca.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI