in

Bonus Paratie per i taxi: come ottenerlo

Online la piattaforma Bonus Paratie. Per operatori del trasporto pubblico non di line

taxi-mascherina-coronavirus

Ci siamo: è ora online la piattaforma Bonus Paratie per i taxi. Più precisamente, per gli operatori del trasporto pubblico non di linea: taxi, Noleggio con conducente, autobus. Obiettivo: richiedere l’assegnazione del contributo all’acquisto e all’installazione di paratie divisorie tra il posto di guida e i sedili riservati alla clientela.

Bonus Paratie per i taxi: contro il Covid

Si sa infatti che il distanziamento è essenziale per evitare contagi Covid. Così, la paratia divide guidatore da passeggero. D’altronde, sulle auto private, i non conviventi devono stare uno davanti e uno dietro in viaggio. Al fine di evitare infezioni.

Per tassisti e Ncc, c’è un rimborso fino al 50% del costo sostenuto e per un importo non superiore ai 150 euro per ciascun veicolo, in proprietà o in locazione finanziaria, su cui verrà installata la paratia.

A beneficio di chi? Per i soggetti che svolgono autoservizi di trasporto pubblico non di linea e che hanno installato paratie divisorie sui veicoli adibiti a tale servizio. Muniti dei necessari certificati di conformità, omologazione o analoga autorizzazione. Così come specificato nelle circolari della direzione generale della Motorizzazione.

Come ottenere il contributo Paratie?

Sarà necessario:

  • compilare l’autodichiarazione presente sulla piattaforma,
  • inserire il numero di targa del veicolo,
  • allegare copia della fattura relativa alla spesa sostenuta e della dichiarazione rilasciata dalla ditta installatrice.

Si potrà accedere alla piattaforma https://www.bonusparatie.it con le credenziali SPID e ricevere assistenza inviando una mail a bonusparatie@sogei.it.

Nella dichiarazione sostitutiva di atto notorio, cosa scrivere?

  • Si attesta di esercitare l’attività di autoservizi di trasporto pubblico non di linea in forma individuale o societaria o associata (dichiarazione del legale rappresentante).
  • Targa del veicolo su cui è installata la paratia.
  • Titolo che legittima la disponibilità dei veicolo.
  • Il veicolo su cui viene installata la paratia è destinato in via principale all’attività di autoservizi di trasporto pubblico non di linea.
  • Il codice IBAN su cui accreditare il rimborso.
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento