in

Alfa Romeo Giulia: la futura variante da 350 CV potrebbe essere ibrida

Nuove ipotesi sul futuro della Giulia

Dopo diversi mesi di scarse novità, Alfa Romeo potrebbe aver deciso di accelerare lo sviluppo di nuove varianti dell’Alfa Romeo Giulia. Negli ultimi giorni, infatti, la notizia dell’arrivo di una versione da 350 CV della berlina, pensata in modo specifico per il mercato americano ma non per questo non prevista per l’Europa, ha colto di sorpresa ed ha riscontrato pareri decisamente positivi. Le prime indiscrezioni in merito a questa nuova versione dell’Alfa Romeo Giulia sostengono che alla base del progetto ci sarà il 2.0 turbo benzina, disponibile oggi nelle versioni da 200 e 280 CV, che verrà proposto in una versione aggiornata in grado di erogare una potenza massima di 350 CV.

C’è da segnalare però che tra le ipotesi di questi giorni troviamo anche un’interessante alternativa. La variante dell’Alfa Romeo Giulia con 350 CV di potenza potrebbe essere la prima versione ibrida della berlina. Come sappiamo, Alfa Romeo ha in programma, per il suo futuro, lo sviluppo di versioni ibride per i modelli di nuova generazione e lo Stelvio e la Giulia saranno, molto probabilmente, le prime a ricevere una versione elettrificata. Il target di 350 CV di potenza, ottenuto combinando il già disponibile 2.0 turbo benzina da 280 CV ed un motore elettrico, potrebbe sembrare realistico. 

E’ necessario sottolineare, inoltre, che tutte le dirette rivali dell’Alfa Romeo Giulia propongono motori quattro cilindri turbo benzina con potenze inferiori ai 300 CV. Un’eventuale variante della Giulia con il 2.0 portato a 350 CV rappresenterebbe una novità, davvero interessante, per il mercato. Come detto, i costruttori preferiscono utilizzare propulsori a sei cilindri per le varianti delle loro sedan che superano i 300 CV. 

Alfa Romeo Giulia

La soluzione dell’ibrido appare, quindi, uno scenario davvero interessante per li futuro dell’Alfa Romeo Giulia. I tempi tecnici per lo sviluppo ci sono visto e considerato che la nuova variante della berlina dovrebbe debuttare, almeno negli USA, nel 2019. E’ importante sottolineare che, almeno per il momento, non vi sono conferme di alcun tipo in merito al progetto. Oltre all’indicazione, su di un sito di servizio di Mopar, di una versione da 350 CV della Giulia, infatti, non abbiamo altre informazioni su quali saranno le mosse di Alfa Romeo.

Ricordiamo che, un paio di anni fa, prima ancora della presentazione ufficiale della versione base dell’Alfa Romeo Giulia, le indiscrezioni che circolavano (rivelatesi poi corrette) anticipavano il possibile debutto di una versione da 325 CV del 2.0 turbo benzina mentre i rumors sulla variante da 350 CV sono emersi, per la prima volta, soltanto pochi giorni fa. 

Di certo, in conclusione, possiamo affermare come i prossimi mesi saranno davvero interessanti per tutti gli Alfisti. In attesa di capire quali saranno i nuovi modelli che la casa italiana presenterà (dal nuovo SUV di segmento E ai futuri modelli di segmento C), nel 2018 dovrebbe debuttare la nuova Giulia Coupé,confermata da alcune indiscrezioni di un paio di mesi fa, mentre la gamma della berlina e dello Stelvio dovrebbe espandersi con l’arrivo di nuove motorizzazioni e, si spera, anche di una prima versione ibrida. 

Continuate, quindi, a seguirci per tutti gli aggiornamenti sul futuro di Alfa Romeo e sulla nuova versione da 350 CV dell’Alfa Romeo Giulia in arrivo, probabilmente, tra il 2018 ed il 2019. 

Fonte