in

Sergio Marchionne rimane dubbioso sul piano industriale di Tesla

Sergio Marchionne esprime ancora i suoi dubbi verso il piano industriale di Tesla

Sergio Marchionne dubbi piano industriale Tesla

Dalle ultime notizie e dichiarazioni ufficiali si è appreso come Sergio Marchionne, numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, non apprezzi molto le auto elettriche e di come questa “moda” si stia diffondendo rapidamente nel settore dei motori. Il CEO del gruppo italo-americano non crede possibile che il settore automobilistico possa continuare ad avere i risultati ottenuti fino ad ora senza auto a combustione, quindi vendere soltanto modelli elettrici.

Se ciò avvenisse realmente, secondo il presidente della Ferrari, sicuramente non accadrebbe prima dei prossimi 10 anni. L’amministratore delegato di FCA, inoltre, ha detto che al momento i veicoli ad elettricità, anziché portare un minor inquinamento nell’aria, potrebbero causare danni più seri se non si riesce prima a studiare il modo di produrre elettricità da fonti alternative ai combustibili.

Sergio Marchionne dubbi piano industriale Tesla
Tesla Model 3

Sergio Marchionne: il CEO di FCA esprime i suoi dubbi verso il piano industriale di Tesla

Durante la Borsa di New York, Sergio Marchionne, parlando alla stampa statunitense, ha esposto alcune perplessità riguardo al piano industriale di Tesla. Il CEO di Fiat Chrysler Automobiles sostiene che al momento non hanno un modello valido per poter costruire un’auto elettrica che porti uno dei suoi brand. Ma ciò non toglie, tuttavia, l’apprezzamento verso quanto fatto fino ad ora da Elon Musk, ossia l’amministratore delegato di Tesla.

Il numero uno della casa automobilistica italo-americana sostiene che bisogna tener conto anche dei costi che richiede l’elettrificazione, dunque bisogna procedere un passo alla volta e soprattutto fare attenzione. I costi di produzione, spiega Sergio Marchionne, sono sicuramente diminuiti rispetto agli anni scorsi quando l’amministratore delegato dichiarava che la Fiat 500e portava una perdita di 20.000 dollari per ogni modello venduto.

Se l’azienda decidesse di commercializzare la 500e al giorno d’oggi, sicuramente le perdite diminuirebbero ma non ci sarebbero comunque dei guadagni. Quanto detto alla Borsa di New York non è la prima volta che Marchionne parla in maniera dubbiosa del piano industriale di Tesla. Infatti, lo scorso anno il CEO di Fiat Chrysler parlava del prezzo del Model 3, pari a 35.000 dollari. Egli sosteneva che se Elon Musk gli avesse dimostrato i guadagni dell’auto a quel prezzo, allora Marchionne avrebbe copiato la sua formula.

Sergio Marchionne dubbi piano industriale Tesla
Fiat 500e
Fiat Chrysler Business Days buoni Amazon

Fiat Chrysler ripropone anche quest’anno i Business Days con buoni Amazon fino a 1000 euro

Alfa Romeo: ancora incerto il debutto in Corea del Sud dei modelli di nuova generazione