in ,

Revisione auto, su Facebook il ministero non chiarisce

Ora le norme sono confuse e disordinate

facebook min trasporti

Diego Brambilla, di revisioniautoblog.com e fra i massimi esperti del settore, ieri ha lanciato l’allarme: revisione auto, pasticcio italiano. In 5 mesi è cambiato 3 volte il calendario delle revisioni ministeriali per effetto dei provvedimenti di proroga emanati dalle autorità nazionali e comunitarie. Con il decreto Semplificazioni vengono ulteriormente rinviate le scadenze. Manca: il coordinamento con la norma europea.

Revisione auto, il ministero cosa sa?

Il risultato è un quadro normativo complicatissimo, attacca Brambilla La soluzione? Fare finta che la normativa europea non sia mai esistita, non citandola nemmeno nello specchietto pubblicato sulla pagina Facebook del ministero (unico mezzo di comunicazione che il ministero, utilizza con i centri di controllo).

Brambilla e il ministero dei Trasporto su Facebook

La proroga europea ai sensi del regolamento 698/2020 che fino a ieri era valida anche in Italia, come testimoniato dalla circolare 300/A/3977/20/115/28 e dal sito della Polizia di Stato (link: https://www.poliziadistato.it/articolo/165e7c7af6ba0f7624234128), a quanto pare è valida nei Paesi Ue che l’hanno accettata, non in Italia. A dirlo il social media manager del Ministero dei Trasporti sulla relativa pagina Facebook, chiaramente solo dopo una richiesta mirata.

Alla richiesta pubblica di chiarimento, il ministero dei Trasporti non chiarisce.

Rischi per la sicurezza stradale

Attenzione: la revisione è la chiave della sicurezza stradale. Sopra tutto, con norme semplici e chiare, ci deve essere il ministero dei Trasporti. Se tutto questo crolla, ci sono rischi enormi per la sicurezza stradale: catorci che viaggiano senza avere i requisiti minimi richiesti.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento