in

Maserati Levante: stop della produzione per alcuni giorni, a Mirafiori è ancora cassa integrazione

Per i sindacati la piena occupazione negli stabilimenti italiani di FCA entro il 2018 è “una chimera”

In queste ultime ore, FCA ha comunicato il ritorno della cassa integrazione per lo stabilimento di Mirafiori dove viene prodotto il SUV Maserati Levante, uno dei modelli di maggior successo lanciati negli ultimi anni dal gruppo italo-americano che deve fare i conti con un calo di vendite in Cina, uno dei principali mercati del SUV, legato ad una nuova tassazione imposta dal governo locale. 

I lavori di produzione a Mirafiori, dove viene prodotta a volumi ridotti anche l’Alfa Romeo MiTo, si fermeranno dal 30 ottobre al 4 novembre. La cassa integrazione riguarderà 1.640 lavoratori della linea della Levante e 600 della Presse come confermato in queste ore dalla Fiom Cgil che, in una nota stampa riportata dalle agenzie, ha sottolineato come “la promessa della piena occupazione entro il 2018 negli stabilimenti italiani si sta rivelando una pura e semplice chimera”.

In questi mesi, il Maserati Levante è stato un vero e proprio successo internazionale permettendo a Maserati di registrare ottimi dati di vendita in tutto il mondo. Grazie ai numeri del Levante, il brand italiano dovrebbe raggiungere le 55 mila unità vendute in tutto il mondo in questo 2017 registrando un record storico per il marchio ed avvicinando in modo significativo il target fissato dall’attuale piano industriale di 70 mila unità vendute all’anno. 

Il SUV della casa italiana è però ancora in attesa delle varianti che andranno a completare la gamma. Nei prossimi mesi, infatti, Maserati dovrebbe presentare il nuovo Maserati Levante GTS, la variante più sportiva del SUV che potrà contare sul motore della Quattroporte GTS. Il prossimo anno, invece, è attesa la presentazione della versione ibrida del Levante, già confermata in diverse occasioni da Maserati che però non ha ancora rivelato dettagli precisi in merito alle tempistiche del lancio. 

L’arrivo delle nuove varianti del Levante non saranno però sufficienti a colmare le capacità produttive di Mirafiori che è in attesa dell’avvio della produzione di un secondo modello che, a meno di clamorose sorprese, dovrebbe essere l’attesissimo E-SUV di Alfa Romeo che, secondo le ultime indiscrezioni, non ha ancora una data di presentazione nonostante alcuni rumors dei mesi scorsi indicavano per la fine del 2018 la data più probabile per l’avvio della produzione. Ulteriori dettagli sul futuro di Mirafiori dovrebbero arrivare entro le prossime settimane. 

Fonte

FCA: Marchionne smentisce una possibile cessione e conferma lo spin-off di Magneti Marelli

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio: accuse di falso sul record al Nurburgring