in

Meno contratti di lavoro? Promozioni delle Case a rischio

Se il Governo non fa ripartire l’economia, guai per qualunque settore

promozioni case

L’Unione europea ci presta soldi solo se facciamo riforme economiche. Servono anche la protezione e il rilancio dell’economia, se no sono guai per qualunque settore. Limitatamente all’automotive, se scendono i contratti di lavoro, e se aumentano i licenziamenti, le promozioni delle Case saranno a rischio. Infatti, affinché si possa accedere a un finanziamento, serve un minimo di garanzie.

Promozioni delle Case: a chi sono dirette

Le offerte dei Costruttori sono dirette a numerose tipologie di automobilisti. In particolare a tre.

  1. O sei un lavoratore dipendente con busta paga, e a tempo indeterminato.
  2. Oppure sei un pensionato, pur sempre con un limite di età: non devi essere troppo vecchio.
  3. O una partita Iva, con reddito dimostrabile.

Ma non basta: secondo la finanziaria, potrebbe esserci un controllo nelle liste nere, per vedere se il richiedente è un cattivo pagatore per debiti passati. Conta anche il numero di debiti già in essere. L’Italia è un po’ in queste condizioni per capirci: indebitata sino al collo, così tanto che i Paesi frugali non vogliono più farci avere un euro dall’Ue.

Lavoro: sindacati in pressing sull’Esecutivo

Nell’orbita di Confindustria, ci sono 57 contratti: professioni molto specializzate come quelle del mondo dello spettacolo; meccanica con un milione e 500mila addetti; e tanto altro. Nel novero dei 57 ci sono alcuni contratti che hanno da sempre una storia strana: servizi ambientali, sanità privata. Se i contratti non vengono rinnovati, sono guai.

Ovviamente, come vuole l’Ue, il rinnovo dei contratti nazionali deve essere l’occasione per qualificare il lavoro e rilanciare le attività produttive. Viceversa, se il Governo continua coi bonus a pioggia non produttivi, per esempio per i monopattini elettrici, si va verso una brutta strada. E anche le Case auto, con le loro promozioni rivolte a un pubblico più ristretto, ne risentiranno.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento