in

Jeep Renegade: foto spia del restyling

L’aggiornamento estetico riguarderà soprattutto il frontale della piccola SUV.

Foto spia Jeep Renegade restyling

Il sito australiano “Autoevolution.com” ha pubblicato le prime foto spia della Jeep Renegade restyling, anche se l’esemplare immortalato è poco camuffato. Stando a quanto riportato dal suddetto portale, la piccola SUV del brand statunitense sarà aggiornata nello stile soprattutto per il mercato USA, dove le vendite sono un po’ al di sotto delle aspettative.

Osservando le immagini, la Jeep Renegade restyling beccata nei test di collaudo è camuffata leggermente nella parte anteriore. Molto probabilmente, il paraurti e i passaruota saranno oggetto delle modifiche principali che verranno introdotte con il rinnovamento estetico di metà carriera, previsto proprio per il 2018. Inoltre, la gamma della vettura potrebbe essere allargata con l’introduzione della versione sportiva con la denominazione Trackhawk.

Oltre alla carrozzeria, il restyling della Jeep Renegade atteso per l’anno prossimo riguarderà anche l’abitacolo, con il principale aggiornamento del sistema multimediale UConnect che dovrebbe comprendere il nuovo display da 7 pollici e la compatibilità con i dispositivi Apple Car Play e Android Auto. Inoltre, la dotazione di serie sarà ampliata alla telecamera posteriore per il parcheggio, mentre il tetto apribile panoramico MySky sarà disponibile anche per l’allestimento Sport.

Tuttavia, il restyling di metà carriera della Jeep Renegade comprenderà anche nuove finiture per l’abitacolo, più nuovi colori e nuovi rivestimenti per i sedili. Sarà anche riposizionata la presa USB e modificato l’aspetto del pulsante per l’utilizzo del sistema “Selec-Terrain”, con l’aggiunta di due vani portaoggetti supplementari.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, la Jeep Renegade dovrebbe essere proposta sia con gli attuali propulsori a benzina (1.6 E-Torq da 110 CV; 1.4 MultiAir Turbo da 140 CV e 170 CV) che con gli odierni motori diesel (1.6 MultiJet da 95 CV, 105 CV e 120 CV; 2.0 MultiJet da 120 CV, 140 CV e 170 CV), affiancati dall’unità 1.4 T-Jet da 120 CV per la versione GPL.

Alfa Romeo, Fiat, Ferrari, Maserati, Jeep, FCA: le migliori notizie della settimana (4-10 settembre)

Fiat Argo Sedan: debutto confermato per febbraio 2018