in

Nuova Jeep Compass: 5 stelle nei crash test Euro NCAP

Ottimi risultati soprattutto nella protezione di occupanti, bambini e pedoni.

Nuovo Jeep Compass
Nuovo Jeep Compass in vendita da luglio in Italia

La nuova Jeep Compass è stata sottoposta ai crash test del programma Euro NCAP, dove ha conquistato il massimo punteggio di cinque stelle. La nuova SUV compatta del brand statunitense, inoltre, ha conquistato il 90% dei punteggi nella protezione degli occupanti adulti, l’83% nella protezione degli occupanti bambini, il 64% nella protezione dei pedoni e il 59% dei punteggi alla voce “Safety Assist” che riguarda i sistemi di sicurezza nella assistenza alla guida.

Il merito di questo risultato per la nuova Jeep Compass è attribuile soprattutto all’innovativa ‘gabbia di sicurezza’, composta per il 65% in acciaio ad alto resistenziale che assicura elevata rigidezza torsionale e maggiore protezione per gli occupanti. Inoltre, anche i settanta sistemi di sicurezza attiva e passiva hanno contribuito alla conquista delle tanto ambite cinque stelle dei crash test Euro NCAP, i cui parametri minimi sono sempre più severi.

La dotazione di serie della nuova Jeep Compass, infatti, comprende sei airbag (frontali per guidatore e passeggero anteriore, laterali a tendina per tutte le file e laterali sui sedili anteriori), più il dispositivo ESC per il controllo elettronico della stabilità abbinato al sistema elettronico antiribaltamento ERM.

L’equipaggiamento di sicurezza della nuova Jeep Compass prevede anche importanti dispositivi attivi di assistenza alla guida come il Forward Collision Warning Plus e il Lane Sense Departure Warning Plus che avvertono il conducente attraverso avvisi acustici, visivi e tattili, grazie all’ausilio di telecamere e tecnologia radar, al fine di riconoscere potenziali collisioni ed evitare impatti. I suddetti sistemi, inoltre, sono coadiuvati anche dal servosterzo elettronico EPS.

Infine, sono disponibili ulteriori sistemi di sicurezza per la nuova Jeep Compass, come il dispositivo Adaptive Cruise Control che mantiene la distanza di sicurezza dal veicolo che precede e il Blind Spot Monitoring (incluso nel pacchetto Parking Pack) che monitora il cambio di corsia e, soprattutto, la presenza di veicoli all’interno dell’angolo cieco ed avverte il conducente con icone luminose sullo specchietto retrovisore o con un avviso acustico.

Da non sottovalutare la presenza di specifici sistemi di assistenza nelle manovre di parcheggio, tra cui il dispositivo Rear Cross Path Detection che avvisa il conducente della presenza di veicoli di passaggio durante l’uscita da un parcheggio, sempre grazie ad icone luminose sullo specchietto retrovisore o mediante avvisi acustici.

bollo auto

Bollo auto, rischio stangata dal 2018 per chi guida un’auto molto inquinante

Alfa Romeo Giulia: l’importanza di una versione station wagon ed il calo di vendite in Italia