in

Maserati Levante debutta anche in India

Il SUV raggiunge un nuovo mercato per contribuire alla crescita delle vendite del brand

Maserati Levante

Per incrementare le vendite, Maserati deve espandere la gamma ed ampliare i mercati e la sua rete di distribuzione. A tal proposito, in questi giorni, si registra l’avvio delle vendite del Maserati Levante anche in India, un mercato davvero particolare dove le vetture low cost ricoprono un ruolo essenziale per generare i volumi di vendita ma il segmento premium è in crescita e rappresenta, quindi, un terreno di conquista perfetto per il brand Maserati e per il SUV Levante, il progetto che ha rivoluzionato il marchio garantendo una sostanziale crescita delle vendite su scala internazionale.

Al momento, la versione indiana del Maserati Levante è disponibile in una versione d’anteprima con la possibilità da parte dei potenziali clienti di effettuare test drive e ammirare il SUV da vicino presso il dealer di Mumbai. Dopo aver conquistato l’Europa, il Nord America e la Cina con il suo SUV, in casa Maserati si guarda con fiducia alle potenzialità di crescita ulteriori garantite da altri mercati oggi secondari per il brand ma che, in futuro, potrebbero contribuire in misura determinate al raggiungimento dei target di vendita.

Ricordiamo che Maserati ha chiuso il primo semestre con 25 mila unità vendute e ha come obiettivo per il 2017 il raggiungimento delle 55 mila unità vendute in tutto il mondo. Oltre alla nuova Maserati Ghibli restyling ed ai nuovi model year di GranTurismo e GranCabrio, la casa italiana non ha altre novità da presentare. Il Levante, quindi, anche nel secondo semestre del 2017 continuerà a rappresentare il punto focale dell’intera offerta. Dal successo del SUV dipende il raggiungimento del target di vendita per questo 2017. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti sulle novità in arrivo per Maserati e sulle vendite del brand. 

Fonte

Maserati Ghibli

Maserati Ghibli: le novità del restyling

Alfa Romeo 33 Stradale festeggia i 50 anni con una mostra celebrativa al Museo di Arese