in

Chrysler: appassionati del brand preoccupati per il futuro

Molti non accettano che siano attualmente in produzione solo due modelli di auto.

2017 Chrysler Pacifica

Stando a quanto riportato da “Auto Evolution“, gli estimatori del brand Chrysler sono preoccupati per il futuro, dato che al momento sono in produzione solo due modelli di auto. Inoltre, temono possa fare la stessa ‘fine’ di Lancia che, negli ultimi anni, è stato rappresentato proprio come brand ‘alter ego’ di Chrysler sul mercato europeo.

Nonostante fosse destinato a competere nel settore premium statunitense contro Cadillac, il brand Chrysler non ha centrato l’obiettivo secondo gli appassionati clienti che accusano il management di FCA, per aver fatto ‘pochi sforzi’ verso la suddetta direzione. La gamma attuale, con soli due modelli di auto in produzione, non migliorerebbe la situazione e, soprattutto, l’immagine.

Chrysler 200

Anche se sul sito ufficiale risulta ancora in commercio, la berlina media Chrysler 200 (introdotta nel 2014) è già fuori produzione da tempo. Restano, quindi, solo la grande berlina 300 e la nuova minivan Pacifica. Quest’ultima, tuttavia, rappresenta l’unica novità, dato che ha debuttato l’anno scorso, mentre la 300 è in produzione dal 2011 ed ha già imboccato il ‘viale del tramonto’ perché considerata ormai datata sotto molti punti di vista.

Il futuro del brand Chrysler è strettamente legato al nuovo piano quinquennale di FCA dal 2018 al 2022, la cui presentazione è prevista per l’inizio del prossimo anno. In base alle dichiarazioni dell’amministratore delegato Sergio Marchionne, è molto probabile che il brand statunitense di Auburn Hills non chiuderà.

2015 Chrysler 300C

Tra le novità più attese figura proprio la nuova Chrysler 300 che potrebbe condividere la piattaforma a trazione posteriore con la Alfa Romeo Giulia, allo stesso modo delle sostitute dei modelli Dodge Charger e Challenger. Ciò è quanto auspicato soprattutto dagli estimatori del brand Chrysler, i quali attendono la nuova 300 per la fine del decennio, ma non è escluso che FCA possa puntare su un’inedita piattaforma – a trazione anteriore? – ed introdurre la nuova grande berlina solo nel 2021.

Inoltre, avendo introdotto la propulsione ibrida Plug-In con la nuova Pacifica, il destino di Chrysler sembrerebbe più orientato verso le auto a basso impatto ambientale, come la versione di serie della concept car Portal a propulsione elettrica. I fans di Chrysler, invece, vorrebbero la riedizione di modelli iconici come PT Cruiser e Crossfire, ma questi appartengono oramai al passato.

Alfa Romeo Alfa 166

Le auto flop di Alfa Romeo, Fiat e Lancia secondo Auto Bild

Alfa Romeo Giulietta: 700 Euro di extra sconto per chi acquista la vettura ad agosto