in

Alfa Romeo Giulia, i dati di vendita del primo semestre negli USA a confronto con le rivali

La Giulia ha sfiorato le mille unità vendute a giugno negli USA

In attesa dell’arrivo dei dati di vendita di luglio, che saranno disponibili nel corso di questa settimana, diamo uno sguardo ai risultati dell’Alfa Romeo Giulia negli USA nel corso del primo semestre del 2017, il primo anno in cui Alfa Romeo può contare su di un’offerta concreta oltreoceano con la Giulia che oramai ha raggiunto una fase di piena commercializzazione e lo Stelvio che ha debuttato poche settimane negli USA.

Nei primi sei mesi del 2017 la nuova Alfa Romeo Giulia ha distribuito 3,475 unità negli USA toccando un massimo di 992 unità nel corso del mese di giugno. I dati della berlina oltreoceano sono ancora “parziali” visto che la distribuzione ad inizio 2017 è stata molto limitata ed a gennaio sono state vendute appena 70 unità. I dati di luglio, in ogni caso, dovrebbero confermare il trend degli ultimi mesi con la Giulia che ha la possibilità di superare, per la prima volta, quota 1000 unità vendute su base mensile, un target alla portata della vettura. 

Il confronto con i rivali evidenzia quella che è la realtà attuale di Alfa Romeo. Negli USA il brand si sta costruendo, di mese in mese, proponendosi a nuovi clienti in una veste rinnovata. La gamma ridotta dell’Alfa Romeo Giulia, disponibile esclusivamente in versione berlina, limita inoltre le possibilità di crescita nel breve tempo della vettura.Alfa Romeo Giulia vendite in usa

Il segmento di mercato della Giulia è dominato da BMW che ha distribuito nel semestre 48 mila unità tra Serie 3 (quasi 28 mila ma in calo del -16%) e Serie 4 (più di 20 mila in crescita del +6%). Seconda posizione per Mercedes con 42 mila unità di Classe C (+14%) e terzo posto per Infiniti con 25 mila unità vendute tra la berlina Q50 (circa 19 mila) e la coupé Q60. Già dal podio Audi che nonostante cresca del 25% si ferma a 24 mila unità vendute tra A4/S4 (circa 17 mila) e A5/S5.

Scorrendo la classifica del segmento, troviamo la Lexus IS con 13 mila, la famiglia Volvo 60 con 9 mila unità vendute, la Cadillac ATS con 7 mila e la Jaguar XE con 5 mila. Tutti risultati ancora nettamente superiori a quelli dell’Alfa Romeo Giulia che, in ogni caso, durante il secondo trimestre ha superato la Jaguar XE in termini di unità vendute.

A conti fatti, quindi, i numeri della Giulia in questo primo semestre del 2017 negli USA sono da considerare positivi ed incoraggianti per il futuro. E’ chiaro che già a partire dal mese di luglio sarà necessario una decisa accelerata per la berlina che se dovesse tenere una media di circa mille unità vendute al mese a scalare diverse posizioni in classifica. 

Continuate a seguirci anche nei prossimi giorni per tutti gli aggiornamenti sulle vendite della Giulia e, più in generale, di Alfa Romeo a luglio. 

Fonte

Ferrari: Marchionne conferma di voler rinnovare sia Vettel che Raikkonen per la prossima stagione

Alfa Romeo Alfa 166

Le auto flop di Alfa Romeo, Fiat e Lancia secondo Auto Bild