in

Alfa Romeo 6C 3000 CM: in mostra la Superflow IV di Pininfarina

Prodotta in esemplare unico, sarà protagonista del British Concours d’Elegance.

Alfa Romeo 6C 3000 CM Pininfarina

Dal 31 agosto al 2 settembre, presso il Blenheim Palace di Oxford, è in programma il British Concours d’Elegance, noto anche come “Chubb Insurance Concours d’Elegance” o Salon Privé. Tra le vetture più attese c’è la esclusiva Alfa Romeo 6C 3000 CM Superflow IV di Pininfarina del 1960, prodotta in esemplare unico e inclusa nella categoria “Curvaceous Coupes”.

Alfa Romeo 6C 3000 CM

La sigla CM è acronimo di Competizione Maggiorata, mentre il numero romano IV indica la quarta evoluzione del progetto di Pininfarina, svelato ufficialmente al Salone di Ginevra del 1960. La Alfa Romeo 6C 3000 CM Superflow IV, infatti, deriva da una delle otto 6C 3000 CM prodotte dalla Carrozzeria Colli per l’impiego agonistico nelle gare di endurance.

Alfa Romeo 6C 3000 CM Pinin
Alfa Romeo 6C 3000 CM Pinin

Due delle suddette otto vetture sono state convertite per l’uso stradale, nello specifico una modificata da Boano per Juan Peron (storico Presidente dell’Argentina) e l’altra destinata a Pininfarina che ha dato vita alla Alfa Romeo 6C 3000 CM Superflow IV, conosciuta anche come ‘Coupe Super Sport Speziale’.

Identificata dal numero di telaio 00128, la Alfa Romeo 6C 3000 CM Superflow IV di Pininfarina è caratterizzata dalla molteplicità di componenti in plexiglass. Inoltre, grazie al tetto in plexiglass rimovibile, la vettura ha sia la carrozzeria coupé che la forma da spyder. Per quanto riguarda la meccanica, è previsto il motore 3500 da 275 CV di potenza con l’architettura a sei cilindri, come tra l’altro indicato dalla sigla 6C.

Maserati: nel 2019 arriverà il primo modello elettrico

Ferrari California T: la sostituta al Salone di Francoforte?