in ,

Alfa Romeo Stelvio: infografica sui fornitori dei componenti

In nome della trasparenza, ecco (quasi) tutti i fornitori coinvolti nella produzione della SUV

L’autorevole testata giornalistica “Automotive News“, in collaborazione con IHS Automotive, ha stilato la lista dei fornitori dei componenti della Alfa Romeo Stelvio. In nome della trasparenza, è stata realizzata l’infografica con i nomi di (quasi) tutti i fornitori coinvolti nell’assemblaggio della prima SUV del Biscione, in produzione dallo scorso mese di gennaio.

Freni a disco Brembo e cerchi in lega Cromodora

Nonostante la presenza di numerose multinazionali, molte delle componenti della Alfa Romeo Stelvio sono prodotte in Italia. Non mancano realtà ‘100% Made in Italy’ coinvolte nel progetto, a partire dalla Brembo che fornisce i freni a disco anteriori e posteriori, mentre la storica Cromodora Wheels realizza i cerchi in lega della SUV media italiana.

Le altre aziende italiane fornitrici di componenti per la Alfa Romeo Stelvio sono Becchis Osiride (materiale per l’insonorizzazione), Sapa (coprimotore), Mazzucconi (montanti delle sospensioni posteriori) e Tekspan Automotive (calotte dei fari posteriori).

Anche le multinazionali del settore per l’indotto italiano

Molte sono le componenti di multinazionali che operano in Italia, dal sistema del portellone posteriore elettrico targato Brose al rivestimento in gomma dei montanti delle porte di Cooper Standard Automotive, dai fari alogeni di Automotive Lighting alla cinghia dei servizi Dayco, dall’impianto dei tergicristalli Denso alla pompa della frizione FTE, senza dimenticare il sistema di controllo delle emissioni fornito da Forecia.

Inoltre, la lista comprende anche altre multinazionali presenti sul nostro territorio, vale a dire GKN per il sistema Torque Vectoring della versione Quadrifoglio, HellermannTyton per i cablaggi e gli elementi di fissaggio delle porte, U-Shin per le maniglie esterne delle porte, Mahle per le sedi valvole, Guilford per i rivestimenti in tessuto, Webasto per il tetto panoramico e Schaeffler per componenti meccaniche come cuscinetti a sfera e contralbero.

Non mancano le componenti di produzione estera

Infine, dall’estero provengono le forniture di Dana (guarnizioni), Dr. Schneider (prese d’aria interne), Eberspaecher (riscaldatore PTC da 12V), Federal-Mogul (candele di accensione), A. Raymond (connettore urea Quick del catalizzatore SCR), IEE (sensore che rileva le cinture di sicurezza non allacciate), Methode Electronics (interruttori dei sedili elettrici), Diehl (anelli di sincronizzazione della trasmissione), Delfingen (sistema di protezione dei cavi), Kostal (scatola dello sterzo), Edscha (cerniere del cofano motore), ZF (assale posteriore), Oke Automotive (finiture dei sedili) e Sika (collante per le superfici vetrate).

Nella infografica “Automotive News” invita gli altri fornitori a fornire informazioni sulla propria presenza tra le componenti della Alfa Romeo Stelvio che, stando a quanto riportato da IHS Automotive, l’anno prossimo sarà prodotta in almeno 60.000 unità presso l’impianto di Cassino.

Ferrari

Ferrari: le vendite ai propri dipendenti sono vietate

Mopar campagna ricambi originali

FCA: campagna Mopar contro ricambi contraffatti