in

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio sfida sul giro veloce contro BMW M3 e Mercedes AMG C63 S

Nuovo test per la Giulia Quadrifoglio che questa volta viene superata dalla BMW M3

Dopo la sfida d’accelerazione di alcuni giorni fa, il canale Youtube DRIVETRIBE presenta un nuovo video che mostra l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio sfidare le rivali BMW M3 Competition Package e Mercedes AMG C63 S in un test sul giro effettuato sul circuito gallese di Anglesey che, per l’occasione, è stato suddiviso in quattro settori con relativi check point per valutare i parziali delle vetture. 

A vincere la gara è stata la BMW M3 che ha chiuso con un tempo di 1:40.16 precedendo di ben 1.39 secondi la Giulia Quadrifoglio. Terza la Mercedes AMG C63 S. Di seguito la tabella riassuntiva dei risultati: 

E’ interessante notare come il distacco tra l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio e la BMW M3 si concentri quasi interamente nel quarto settore del circuito con la berlina italiana che perde ben 1.3 secondi nell’ultimo tratto. Alla fine dei primi tre settori della pista, la BMW M3 ha un vantaggio di 0,09 secondi sulla Giulia mentre a fine giro la berlina tedesca riesce a guadagnare un vantaggio netto. 

Considerando anche il tempo della Mercedes in questo settore, nettamente inferiore a quello della Giulia, è chiaro che ci troviamo di fronte ad un dato decisamente curioso. Sarebbe stato, probabilmente, più interessante effettuare più giri veloci in modo da ridurre al minimo l’impatto di un singolo errore del pilota nel corso di un giro e di evidenziare, in modo più marcato, le eventuali differenze prestazionali delle berline nelle varie parti del tracciato. 

Qui di seguito trovate il video della nuova sfida tra l’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, la BMW M3 e la Mercedes AMG C63 S. Non esitate a farci sapere nei commenti, sia qui che su Facebook, cosa ne pensate dei risultati di questo particolare test. 

Jeep Renegade pick-up

Jeep Renegade: in vendita l’unico esemplare pick-up

Ferrari: per Vettel in arrivo un rinnovo triennale da 40 milioni di Euro a stagione