in

Ferrari FUV: nuove indiscrezioni sulla inedita SUV di Maranello

Secondo Autocar, debutterà nel 2021 e avrà le porte posteriori ‘invisibili’.

Un render che prova ad immaginare il futuro SUV/crossover sportivo di Ferrari

Circolano nuove indiscrezioni sulla Ferrari FUV, l’inedita SUV di Maranello che dovrebbe debuttare sul palcoscenico internazionale nel 2021. Stando a quanto detto ad Autocar da parte di Max Warburton, analista finanziario di Sanford C. Bernstein & Co. per il settore automotive, l’allargamento della gamma del Cavallino Rampante a questa tipologia di auto è solo una “questione di semantica”.

Il manager inglese ha affermato che la vettura è al momento nota come Ferrari FUV, la cui sigla è acronimo di Ferrari Utility Vehicle. Inoltre, Warburton ha dichiarato che la vettura avrà “un intelligente sistema a quattro porte”, ovvero con le porte posteriori ‘invisibili’. Infatti, Autocar ha utilizzato le parole anglosassoni “clever hidden”, appunto sinonimo di intelligente ed invisibile.

Le affermazioni di Max Warburton smentiscono le dichiarazioni di Enrico Galliera, direttore commerciale e marketing di Ferrari, il quale ha ribadito che “le SUV non sono auto sportive, anche se possono essere veloci”, mentre “una berlina a quattro porte può essere veloce, ma non può essere considerata un’auto sportiva”. Il manager italiano ha ribadito anche la coerenza della Ferrari, ovvero “regalare forti emozioni che solo auto sportive tradizionali possono dare”.

Tuttavia, Warburton è convinto che la Casa di Maranello non può non entrare in un segmento ad alto profitto come quello delle SUV sportive, inaugurato anni fa dalla Porsche Cayenne, a cui il gruppo FCA adesso contrappone la Maserati Levante. La Ferrari FUV andrà a competere direttamente con le confermate Lamborghini Urus e Aston Martin DBX, senza dimenticare la già presente Bentley Bentayga e l’imminente Rolls-Royce Cullinan.

Per quanto riguarda la meccanica, sono al vaglio numerose ipotesi. La Ferrari FUV potrebbe adottare il motore V8 biturbo o il propulsore V12 aspirato, nell’ottica di primeggiare all’interno del segmento con la potenza massima di circa 800 CV. Inoltre, non è escluso il ricorso alla propulsione ibrida. Quasi sicuramente adotterà la piattaforma evoluta della nuova GTC4 Lusso, assieme all’innovativo sistema 4RM a trazione integrale. Abbondante sarà lo spazio all’interno dell’abitacolo, disponibile nella sportiva configurazione a quattro posti.

La Ferrari FUV costerà non meno di 280.000 euro e consentirà di aumentare la produzione del Cavallino Rampante, nell’ordine dei 2.000 o 3.000 esemplari all’anno.

Alfa Romeo: la storia del marchio sino alla Giulia riassunta nel video “Beats of Emotion”

Nuova Maserati GranTurismo: debutto rinviato al 2020?