in

FCA: quattro giorni di cassa integrazione a Melfi a fine luglio

Nuovo stop alla produzione nello stabilimento lucano a causa del calo di vendite della Renegade

Fca Melfi

Dopo lo stop alla produzione programmato tra il 29 di giugno ed il 2 di luglio, lo stabilimento di Melfi si prepara ad altri quattro giorni di cassa integrazione. Questa volta la produzione si fermerà tra il 26 ed il 29 di luglio. La notizia è stata comunicata dalla direzione aziendale di FCA ai sindacati in queste ore. La decisione di interrompere per quattro giorni i lavori di produzione a Melfi è stata presa per via di una “temporanea situazione del mercato” legata agli ordini della Jeep Renegade, in calo in questi ultimi mesi, in particolare negli USA.

In merito a questo nuovo stop alla produzione nello stabilimento di Melfi, il segretario regionale dell’Ugl Basilicata Metalmeccanici, Costanzo Florence e il segretario provinciale della Federazione di Potenza, Giuseppe Palumb hanno dichiarato in una nota congiunta “è un’ennesima decisione che sarebbe scaturita da una temporanea situazione di mercato, che riguarda grossolanamente tutta la produzione auto di Melfi. E’ pronto il tempo per essere indispensabile un confronto con l’Azienda, il nuovo ciclo di Cigo conferma le nostre perplessità”

Al momento, è bene sottolineare, non sono previsti confronti sul futuro dello stabilimento di Melfi tra i vertici di FCA e i sindacati. La produzione a Melfi è legata all’andamento delle vendite (in Europa ed in Nord America) della Fiat 500X e, soprattutto, della Jeep Renegade, il cui calo di ordinativi ha già causato diversi giorni di stop alla produzione. Da notare, inoltre, che a Melfi viene prodotta, non si sa ancora per quanto tempo e con che volumi, la Fiat Punto che dovrebbe uscire dalla produzione, probabilmente senza un’erede, già entro fine anno.

Jeep Renegade

Renegade, 500X e Punto: i dati di vendita del 2017

Il ritorno della cassa integrazione a Melfi è, quindi, legato al calo degli ordini dei modelli che vengono prodotti nello stabilimento lucano. Secondo i dati ufficiali rilasciati da FCA North America, aggiornati a fine maggio 2017, negli USA la Renegade ha raggiunto 43,847 unità vendute nel 2017 con una crescita del +1% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno mentre la 500X è in calo del -39% con un totale di  5,648 unità vendute. 

In Canada, invece, la Renegade registra una flessione del -20% con un totale di unità vendute pari a  1,645 mentre la 500X cresce del +87% con un totale di  773 unità vendute. Da notare, inoltre, che la Renegade ha debuttato, a maggio, anche sul mercato messicano. In Europa, invece, i dati, aggiornati ad aprile, evidenziano un totale di 27.762 unità di Jeep Renegade vendute (+7,5%) mentre la 500X si ferma a 34.552 (-12%). In forte calo (-25%) le vendite della Fiat Punto.

Globalmente, le consegne della Renegade tra Europa e Nord America sono in crescita. Per un quadro più preciso della situazione sarà però necessario attendere i dati di fine semestre. Il lancio commerciale della Jeep Compass (le prime consegne in Europa sono previste per l’inizio dell’estate) potrebbe, infatti, aver ridotto il volume di richieste per l’entry level di casa Jeep. Continuate, quindi, a seguirci per tutti i dettagli sulla situazione.

Fonte: 1, 2, 3, 4

Maserati: un nuovo SUV in futuro è possibile, la conferma arriverà nel 2018

Alfa Romeo E-SUV: nuove informazioni su dimensioni, motori e data di debutto