in

Alfa Romeo World Series, debutto “virtuale” al Mugello

Sono anni che sogniamo di vedere tornare Alfa Romeo in gara; se non ci pensa lo sport reale, deve pensarci per forza quello virtuale

Come vi avevamo annunciato in precedenza, Club Alfa è felicissima di supportare, e farvi conoscere, l’attività di Epidemy Project, un gruppo di appassionati di automobili, Alfa Romeo e videogiochi, che ha organizzato un campionato mono marca dedicato, appunto, alla nostra passione. Le gare sono estremamente avvincenti: ci sono le Alfa Romeo 4C settate da competizione, ci sono i circuiti più importanti del mondo, c’è la regia e ci sono i commenti in tempo reale. L’unica cosa è che niente di tutto questo è vero, ma è soltanto simulato, grazie ad “Assetto Corsa“, videogame di ultima generazione che rappresenta lo stato dell’arte delle simulazioni di guida. Non fatevi ingannare dal fatto che si tratta di videogiochi, per chi le guarda le gare sono quasi identiche alle originali, sia per la durata che per le emozioni date dalle battaglie tra i piloti, mentre per chi corre l’impegno e la concentrazione sono al massimo, e per più di un’ora per questi ragazzi esistono solo il volante e la propria auto (anche se ovviamente i rischi e lo stress fisico di una gara reale sono totalmente assenti).

alfa romeo 4c competizione circuito tre quarti

La prima gara si è corsa il 25 maggio, vi lasciamo sotto la registrazione integrale e la sintesi a cura di Marcello Macrillò ed Amerigo Russo. E non dimenticate di seguire la prossima tappa domani, Giovedì 8 Giugno, a Suzuka (è possibile ovviamente vedere le gare in diretta sulla pagina Facebook dell’organizzazione).

“Emozioni da cardiopalma al Mugello per il primo appuntamento dell’Alfa Romeo World Series, che oltre a riscuotere un grande successo di pubblico, ha offerto anche tantissimi duelli tra i partecipanti. Già dalle qualifiche i piloti non si fanno pregare e mettono immediatamente le cose in chiaro, la 4C Made in CIRacesOnline é bramosa di velocità e Salvatore Montella la accontenta già nei primissimi minuti di prove cronometrate, scendendo sotto il muro del 1:39, tempo di riferimento per la pole.
alfa romeo 4c competizione circuito retro
Alle spalle del pilota Campano si alternano il suo compagno di Team D’Aquino, Pagano, Linfanti e Pasquali che ottengono i loro migliori tempi nella fase finale delle qualifiche, ma non basta. La Pole Position é di Montella. Dietro le posizioni di testa tuttavia, la situazione non é di certo meno calda e sono tanti i corridori desiderosi di giocarsi la vittoria sulla lunga distanza, tra i quali un ottimo Gianluca Mangione, Mirko Parente ed il velocissimo Gaetano Graziano.
Neanche il tempo di prendere fiato dopo una qualifica tiratissima che é già tempo di abbassare nuovamente la visiera per affrontare i 35 giri di gara.
La partenza é molto corretta e mantiene sostanzialmente invariate le posizioni, Montella cerca di imporre il proprio ritmo sul diretto inseguitore Pasquali e riesce a fare il vuoto dietro di sé, mentre D’Aquino insegue in terza posizione tallonato da un arrembante Pagano. Dietro la bagarre é scintillante; Graziano recupera posizioni su posizioni e Toscano offre tantissimo spettacolo nei duelli corpo a corpo, come aveva già lasciato intravedere nella gara test di Monza. Nota di merito per la wild card, Paolo Vita che riesce immediatamente ad essere efficace e ad avere la meglio sul pilota Texas Squadra Corse Daniel Montinari che tuttavia accusa gravi problemi di temperatura delle gomme.
alfa romeo 4c competizione rossa circuito pit stop
I colpi di scena però, sono dietro l’angolo: due testa coda, entrambi al Correntaio, portano Pasquali al ritiro e solo pochi giri dopo, Montella commette un errore che lo fa scivolare in sesta piazza. D’Aquino prende dunque la testa della corsa e dopo il walzer dei pit stop, si mantiene stabilmente al comando. Furibonda ma chirurgica é la rimonta di Montella che dopo l’errore fa fuori uno per uno tutti i suoi avversari, fino a trovarsi alle spalle del leader della corsa e dopo una lunga attesa, porta a termine il sorpasso che vale la vittoria di una gara ricca di emozioni. Notevole anche la prestazione di Mangione che giunge sul terzo gradino del podio stremato ma soddisfatto. Gara sfortunata per Gaetano Graziano infine, che dopo una straordinaria rimonta é costretto al ritiro da problemi di connessione.
Scoppiettante dunque la prima tappa del campionato che vede protagonista l’Alfa Romeo 4C Competizione, e pensare che siamo solo all’inizio…
Appuntamento all’8 Giugno per la tappa di Suzuka!”
classifica generale

Alfa Romeo Castello potrebbe essere il nome del futuro E-SUV

FCA punta su Jeep Compass per crescere in India