in

Alfa Romeo Giulia e Stelvio: il loro successo commerciale aiuta anche il porto di Civitavecchia

Il porto di Civitavecchia è tornato a lavorare a pieno regime anche grazie al successo di Alfa Romeo Giulia e Stelvio

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio:

Al porto di Civitavecchia si lavora a pieno regime da quando sono arrivate sul mercato le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio. Questi due modelli che sono stati lanciati con l’obiettivo di dare una grossa mano alle vendite del brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles in realtà stanno aiutando molto anche la realtà locale della zona in cui questi modelli vengono prodotti. Ci riferiamo ovviamente allo stabilimento Fiat Chrysler di Cassino tornato a lavorare a pieno regime e dove ormai la cassa integrazione è solo un lontano ricordo. Attualmente gli oltre 4300 lavoratori sono tutti impegnati nei due turni in cui si producono le nuove Giulia, Stelvio e Giulietta.

 

In Ciociaria l’indotto beneficia del rilancio di Alfa Romeo deciso da Sergio Marchionne

 

Questi dipendenti sono stati affiancati da circa 300 nuovi operai giunti da Pomigliano più altri 500 nuovi assunti che a breve inizieranno a dare il loro contributo. Del successo commerciale delle nuove vetture di Alfa Romeo ed in primis della berlina Alfa Romeo Giulia sta beneficiando anche l’indotto della zona, come dimostra anche il porto di Civitavecchia dove già parecchie Alfa Romeo Giulia e Stelvio sono state imbarcate sulle navi per poi essere vendute nei mercati auto di paesi importanti come ad esempio gli Stati Uniti e il Canada. 

 

Alfa Romeo Stelvio normale
Alfa Romeo Stelvio insieme al numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne

Civitavecchia Hub fondamentale per il Biscione nel futuro prossimo

Ricordiamo che le cose non possono che migliorare per Cassino e dintorni nei prossimi anni. Addirittura si vocifera di un possibile terzo turno di lavoro con ulteriori nuove assunzioni di 1800 lavoratori. Questo ovviamente porterebbe ancora più lavoro anche per il porto di Civitavecchia destinato a diventare strategico per l’espansione globale di Alfa Romeo nel segmento premium del mercato auto a livello internazionale. Con l’imminente sbarco di Stelvio in USA le cose miglioreranno ancora.

 

Ferrari: il futuro motore V12 sfrutterà l’ibrido e non avrà il turbo

FCA

Fiat Chrysler: crollo inarrestabile negli USA