in

Alfa Romeo: due modelli inediti in arrivo tra il 2018 ed il 2019

Il nuovo E-SUV ed un crossover di segmento C arricchiranno la gamma Alfa nei prossimi anni

Il travagliato percorso che dal giugno del 2015, con la presentazione ufficiale dell’Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio, ci ha portati sino alla primavera del 2017 ed all’avvio delle vendite internazionali dell’Alfa Romeo Stelvio ci ha lasciato un gran numero di interrogativi, legati anche al cambio di programma, avvenuto in corso d’opera, da parte del brand che ha posticipato al 2020 il completamento della gamma ed ha confermato la cancellazione del progetto della Giulia Sportwagon.

Dopo il lancio dello Stelvio, oramai pronto a conquistare il mercato internazionale, Alfa Romeo non ha specificato, in via ufficiale, quali saranno le prossime mosse per completare la gamma del brand. Secondo nuove informazioni, le prossime settimane potrebbero, quindi, essere il momento giusto per scoprire quello che sarà il futuro prossimo di Alfa Romeo e quali saranno le novità che caratterizzeranno il biennio 2018-2019. 

FCA, nei prossimi mesi, dovrà chiarire i piani futuri per lo stabilimento di Mirafiori dove è in programma l’arrivo di un secondo modello premium da affiancare al Maserati Levante. Tale modello, a meno di sorprese dell’ultim’ora, dovrebbe essere il nuovo Alfa Romeo E-SUV, un progetto che riproporrà il design dello Stelvio ma con dimensioni e contenuti tecnici maggiorati, un veicolo di fascia alta che rappresenterà, di fatto, il nuovo top di gamma di Alfa Romeo ed un plus importantissimo per conquistare, in particolare, il mercato nordamericano.

Nel frattempo, come vi abbiamo già riportato nei giorni scorsi, Alfa Romeo sta lavorando al terzo modello di nuova generazione da produrre a Cassino affianco dello Stelvio e della Giulia (oltre che della Giulietta, in produzione per almeno un paio d’anni ancora). Il nuovo progetto prossimo ad entrare in produzione a Cassino dovrebbe essere un crossover di segmento C (di dimensioni inferiori allo Stelvio quindi) che potrebbe essere già pronto per la commercializzazione, in particolare in Europa, nel corso del 2018.

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia

I due SUV rappresentano, per ora, una priorità assoluta di Alfa Romeo che con questi due modelli andrà a completare la gamma affiancando allo Stelvio due vetture in grado di trascinare le vendite del brand che, gioco forza, dovrà adattarsi alle richieste del mercato premium delle quattro ruote, sempre più direzionato verso SUV e crossover.

A conti fatti, quindi, tutti gli altri progetti potrebbero essere posticipati alla fine del 2019 o al 2020. In programma, Alfa Romeo ha la nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta, che potrebbe essere realizzata a Cassino, come il modello attuale, o a Pomigliano d’Arco che si prepara a salutare la Panda, prossima al trasferimento in Polonia. Ricordiamo che in cantiere c’è anche la nuova ammiraglia di segmento E che verrà realizzata nello stabilimento di Mirafiori o in quello di Grugliasco ma solo dopo che il nuovo E-SUV sarà già pronto per la commercializzazione.

In questi mesi, a conti fatti, Alfa Romeo dovrà per forza chiarire quali sono i suoi programmi futuri. Gli stabilimenti di Cassino, Mirafiori ed, eventualmente, Pomigliano d’Arco dovranno attrezzarsi per ospitare i nuovi modelli premium di Alfa Romeo ed i lavori di pre-produzione dovranno iniziare con un netto anticipo al fine di evitare i lunghi tempi d’attesa che hanno caratterizzato il debutto sul mercato della Giulia e dello Stelvio.

Continuate, quindi, a seguirci con attenzione anche nel corso dei prossimi mesi per tutti gli aggiornamenti sulle tempistiche con cui arriveranno sul mercato i nuovi modelli di Alfa Romeo.

Jeep Renegade Upland, partono gli ordini per la nuova serie speciale

L'Alfa Romeo Mito Veloce Salone di Parigi 2016

Alfa Romeo MiTo: la produzione a Mirafiori procede nel migliore dei modi