in

FCA: ecco cosa potrebbe accadere prima dell’addio di Marchionne

Nel 2019 Sergio Marchionne dirà addio a FCA, ecco cosa potrebbe accadere prima di quella data

FCA
FCA

Vi abbiamo detto che Sergio Marchionne dirà addio a FCA nei primi mesi del 2019 dopo aver portato a termine la sua missione nel 2018. A quel punto le strade dell’attuale numero uno del gruppo italo americano e della sua azienda si divideranno. Il sostituto arriverà da dentro Fiat Chrysler Automobiles e verrà scelto tra uno dei dirigenti dell’azienda. A tal proposito si fanno vari nomi tra cui Mike Manley attuale CEO di Jeep, Reid Bigland amministratore delegato di Maserati e Alfa Romeo e Alfredo Altavilla responsabile di Fiat Chrysler nell’Area EMEA. Quest’ultimo sarebbe in pole position, secondo quanto riportano i soliti bene informati.

Prima di andare via l’attuale amministratore delegato di FCA vuole portare a compimento il suo lavoro riducendo nettamente il debito che grava sul suo gruppo. Per fare ciò ovviamente è fondamentale che le cose in questo 2017 e anche nel 2018 vadano nel migliore dei modi. A quel punto è possibile che il top manager possa lasciare il suo incarico facendo un annuncio clamoroso che poi sarebbe anche la realizzazione di un suo sogno. Ci riferiamo ovviamente alla possibilità di stringere un’alleanza con un altro grande gruppo internazionale, dando origine al più grande gruppo automobilistico del mondo. 

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

In proposito la preferita rimane General Motors che però ha sempre detto no a qualsiasi tentativo da parte di Sergio Marchionne attraverso Mary Barra attuale Ceo di GM. Altri papabili sono Volkswagen e Toyota. Al momento sembrerebbe in pole position proprio il gruppo tedesco dopo le parole dello stesso Marchionne al Salone dell’auto di Ginevra 2017. Un’alleanza tra FCA e VW del resto gioverebbe ad entrambe per svariati motivi. Certamente già nel 2018 da questo punto di vista qualche conferma potrebbe emergere e dunque non si esclude che l’addio di Marchionne possa essere accompagnato da una sorpresa di questo tipo.

Alfa Romeo, Fiat e Jeep non parteciperanno al Salone di Francoforte 2017

Dodge Challenger Demon

Dodge Challenger Demon: le prime immagini inedite