in

Ferrari, profitti record per ogni esemplare venduto

Il prezzo altissimo e, talvolta, esagerato di tutte le auto di lusso presenti sul mercato si traduce in utili record per i vari costruttori impegnati sul mercato delle quattro ruote in questo specifico segmento. Secondo il noto portale Bloomberg, il simbolo di questo business è rappresentato da Ferrari.

La casa di Maranello, infatti, arriverebbe ad ottenere un profitto operativo per ogni esemplare venduto di circa 83 mila Euro. Chiaramente si tratta di un valore medio che varia a seconda dei modelli venduti ma che testimonia l’incredibile valore intrinseco del marchio Ferrari che può permettersi di limitare la produzione di auto (più o meno stabile intorno alle 8 mila unità all’anno negli ultimi anni) continuando ad incrementare i ricavi e gli utili.

Anche l’ultima supercar di casa Ferrari continuerà a seguire queste caratteristiche. La nuova Ferrari 812 Superfast, già sold out per quanto riguarda la produzione del 2017, viene commercializzata con un prezzo di circa il 10% superiore rispetto alla Ferrari F12berlinetta, il modello di cui va a prendere il posto, al fine di ottimizzare gli investimenti di sviluppo e continuare a mantenere altissimi i livelli di utili. La politica di realizzare “limited edition” delle sue vetture, si pensi alla recente Ferrari F12tdf, contribuisce, inoltre, in misura determinate a rafforzare questa strategia di Ferrari che, senza dubbio, rappresenta il simbolo internazionale dell’auto di lusso.

Il report di Bloomberg non prende in considerazione altri marchi italiani impegnati nel settore premium o lusso come, ad esempio, Maserati che, nei piani di FCA, dovrebbe rappresentare la risposta del gruppo a Porsche che, in misura minore di Ferrari, riesce comunque a registrare profitti operativi record ed in costante crescita negli ultimi anni.

Leggi anche: Ferrari 812 Superfast, in mostra nel primo video ufficiale

La casa di Stoccarda, infatti, guadagna circa 16 mila Euro per ogni auto venduta grazie a vetture d’alta gamma vendute a prezzi “da Ferrari” o quasi e SUV più economici come il Macan e il Cayenne che, sviluppati insieme ad altri SUV del gruppo Volkswagen, arrivano sul mercato con prezzi decisamente più alti degli altri modelli tedeschi. Piuttosto staccati da Porsche e, naturalmente, da Ferrari troviamo anche altri marchi “premium” come BMW e Mercedes che per ogni esemplare venduto guadagnano meno di 5 mila Euro.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio Us Spec

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: video recensione dagli USA

Alfa Romeo Giulia: i dati di vendita di inizio anno in Europa e le stime per tutto il 2017