in

Sergio Marchionne cambia idea su Volkswagen, niente fusione con Fiat Chrysler per il momento

Per Fiat Chrysler è prematuro parlare di fusione con Volkswagen, lo ha detto nelle scorse ore Sergio Marchionne

FCA e Volkswagen la fusione 2017

Le parole di Sergio Marchionne rilasciate nelle scorse ore dal numero uno di Fiat Chrysler mentre si trovava negli Stati Uniti hanno sorpreso molto addetti ai lavori e stampa specializzata. Il CEO del gruppo italo americano infatti è tornato a parlare della questione legata alle sue parole su Volkswagen rilasciate negli scorsi giorni al Salone dell’auto di Ginevra 2017.

L’amministratore delegato di FCA aveva infatti detto che non sarebbe rimasto sorpreso di un’eventuale telefonata da parte dei dirigenti di Volkswagen per parlare di possibili alleanze. Alle sue parole aveva risposto il numero uno del gruppo tedesco che in un primo momento aveva escluso con veemenza la possibilità di contatti con il leader di FCA avendo altro a cui pensare.

Matthias Mueller però poi successivamente è tornato a parlare della questione dicendosi aperto a parlare con Fiat Chrysler e a sentire le sue proposte. Questo avvicinamento aveva fatto pensare che l’ipotesi di un’alleanza tra i due grandi gruppi fosse assai vicina. In realtà però le cose non starebbero così ed è proprio il numero uno di Fiat Chrysler ha darne conferma.

Marchionne negli USA per incontrare nuovamente il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump ha detto che per il momento l’interesse a trattare con Volkswagen è pari allo zero. I tempi infatti non sarebbero maturi per un’eventuale fusione.

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler: ecco le parole di Sergio Marchionne sull’eventuale fusione con Volkswagen

Leggi anche: Fiat Panda e 500: dominano in Europa a Febbraio 2017

La pensano diversamente gli analisti per i quali una fusione tra i due gruppi sarebbe una notizia molto importante e positiva per il settore auto. Entrambi infatti potrebbero beneficiare di effetti positivi e raggiungere insieme obiettivi insperati. Fiat Chrysler potrebbe colmare il suo gap nello sviluppo delle tecnologie alternative e Volkswagen invece rafforzerebbe nettamente la sua posizione nel continente nord americano. Vedremo dunque se nonostante le smentite di Sergio Marchionna la vicenda che lega FCA a Volkswagen potrà avere ripercussioni interessanti nei prossimi mesi.