in

Alfa Romeo Stelvio: mostra con Bosch a Ginevra i sistemi di sicurezza

Bosch ha illustrato a Ginevra i sistemi di sicurezza attivi in Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio
Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio è una delle principali attrazioni del Salone dell’auto di Ginevra 2017. Il primo Suv nella storia del Biscione è protagonista nello stand del brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles. Oggi vi segnaliamo che nelle scorse ore Bosch ha illustrato i sistemi di sicurezza attivi sul nuovo modello della casa automobilistica italiana a cui l’azienda tedesca ha collaborato attivamente.La nuova automobile italiana prodotta nello stabilimento FCA di Cassino insieme alla berlina Alfa Romeo Giulia può infatti vantare i migliori sistemi previsti nel settore. Anche questo rende la vettura il non plus ultra della sua categoria.

Anche da questo punto di vista dunque Alfa Romeo Stelvio vuole essere una garanzia. Il Suv che nei primi giorni di apertura degli ordini ha ottenuto vendite record, non vuole lasciare nulla al caso. Il sistema di frenata di emergenza autonoma (AEB) con riconoscimento dei pedoni è sicuramente una delle migliori tecnologie presenti sul veicolo. Su questo Bosch ha lavorato molto per renderlo estremamente efficace. Il Forward Collision Warning Plus che avvisa il guidatore dal rischio di scontri è un altro dei pezzi da novanta presenti sul nuovo Suv del Biscione e di cui Bosch ha detto ieri meraviglie. Questo infatti interviene nel caso di distrazioni del guidatore o quando la visibilità è molto scarsa.

Alfa Romeo Stelvio: illustrati ieri a Ginevra i nuovi sistemi di sicurezza firmati da Bosch

Leggi anche: Alfa Romeo Giulietta: a marzo in offerta da 259 Euro al mese

Altro sistema molto importante presente nel nuovo Alfa Romeo Stelvio è il cosiddetto Lane Departure Warning (LDW) che avvisa il conducente nel caso di abbandono accidentale della corsia di marcia. Questi e altri sistemi di sicurezza presenti nel veicolo rendono il primo Suv del Biscione una vettura all’avanguardia anche dal punto di vista della sicurezza come ieri ha dimostrato Bosch che ha previsto a Ginevra anche la possibilità di far provare i nuovi sistemi ai giornalisti. 

Alfa Romeo Giulietta: a marzo in offerta da 259 Euro al mese

Maurizio Landini e Sergio Marchionne

Fiat Chrysler: la Fiom preoccupata per il futuro degli stabilimenti FCA in Italia