in

Fiat Toro ottiene il terzo motore che produce fino a 186 cavalli

Fiat Toro Black Jack
Fiat Toro

Il pick-up Fiat Toro è un successo di vendite in Brasile. Le sue performance di vendita devono aver sorpreso molto la casa automobilistica italiana che per anni in Brasile ha avuto Fiat Strada, nelle sue diverse configurazioni, come il veicolo commerciale leggero più venduto. Nel dicembre 2016 il nuovo arrivato Toro  ha venduto 5.288 unità contro le 4.975 del veterano Strada. Alla fine dell’anno, il pick-up compatto derivato dalla prima famiglia di Palio ha venduto nel 2016, 59,449 unità, mentre Fiat Toro, uscito a fine febbraio dello scorso anno, è arrivato secondo con 41,283 unità vendute.

Un risultato molto positivo per entrambe tenendo conto del fatto che il prezzo applicato a Fiat Toro, è molto più alto rispetto a quello della sua sorella maggiore. Toro è il primo veicolo con il marchio Fiat  che viene prodotto nello stabilimento di Goiana,  nello stato di  Pernambuco, dal gruppo Fiat Chrysler, luogo in cui viene prodotta anche la Jeep Renegade e la  nuova Compass.

Da qualche tempo il marchio italiano, specialista di vetture compatte e leader di mercato per diversi anni, stava cercando di portare sul mercato brasiliano un veicolo con un prezzo più elevato e con un margine di profitto più elevato. Pare che questo obiettivo sia stato finalmente raggiunto con il Pick Up Toro.

Lanciato inizialmente con due motori, il 1.8 E.torQ flex (di 139/135 CV) e il 2.0 diesel (170 CV di potenza massima), Fiat Toro ha ottenuto nel mese di novembre un terzo motore, il Tigershark 2.4 Flex, che ha garantito una versione più vivace del Pick Up. Il nuovo motore ha la sua origine in Chrysler ed è fabbricato in Messico, dove si lavora anche per dotare la Jeep Compass di un nuovo motore per il Brasile.

Nel Fiat Toro, il nuovo motore produce 186 CV (a 6.400 giri) e 24,9 Nm di coppia con etanolo. Con la benzina nel serbatoio sono 174  i cavalli a disposizione e una coppia di 23,5 Nm. Questo nuovo motore MultiAir  varia il tempo e l’apertura delle valvole di aspirazione mediante un sistema elettroidraulico ed è accoppiato con un cambio automatico a nove velocità.

Fiat Toro Black Jack: la nuova versione in edizione limitata del celebre PIack Up sta attirando le attenzioni a San Paolo
Fiat Toro Black Jack: la nuova versione in edizione limitata del celebre PIack Up sta attirando le attenzioni a San Paolo

Leggi anche: Fiat Chrysler si conferma leader del mercato brasiliano grazie a Jeep

Il Tigershark 2.4 con queste caratteristiche,  si posiziona nel mezzo tra il 1,8 E.torQ Flez e 2.0 diesel. In termini di prezzo, Toro nella sua nuova versione è molto vicino al prezzo della versione più economica del pick Up con motore diesel, cambio manuale e trazione anteriore. Fiat Toro 2.4 è venduto solo con cambio automatico a nove marce e dispone anche del sistema start-stop, nel tentativo di risparmiare carburante.

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler si conferma leader del mercato brasiliano grazie a Jeep

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles: nuova class action per discriminazioni in USA