in

Alfa Romeo Giulia: vendite boom a febbraio 2017 negli USA, +843% per il Biscione

Alfa Romeo Giulia
Alfa Romeo Giulia

Nel mese di febbraio 2017 che si è concluso da poche ore, Alfa Romeo ha ottenuto un’ottima performance per quanto riguarda le vendite negli Stati Uniti. Si inizia a vedere l’effetto Alfa Romeo Giulia, la nuova berlina del Biscione che da poche settimane è finalmente sbarcata negli Stati Uniti con il lancio avvenuto lo scorso 17 gennaio, giornata in cui si sono aperte le ordinazioni. Ma il vero battesimo di Giulia è avvenuto durante l’ultima edizione del Super Bowl, evento che ha tenuti incollati ai divani oltre 110 milioni di americani. Durante la manifestazione sportiva sono stati mandati in onda 3 post su Alfa Romeo Giulia che hanno suscitato grandi emozioni nel pubblico statunitense.

I primi risultati si iniziano a vedere già a Febbraio con le immatricolazioni di Alfa Romeo che crescono dell’843 per cento. Si tratta di un incremento mostruoso per la casa automobilistica del Biscione che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles e che da molti anni mancava dal mercato americano con una vettura che non fosse di nicchia come la sportiva 4C. Non sappiamo ancora con precisione quante sono le Giulia immatricolate, possiamo però dirvi che in totale la casa automobilistica de Biscione ha venduto 443 unità e si suppone che queste in buona parte siano tutte unità della nuova berlina di segmento ‘D’ della casa milanese.

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio
Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Leggi anche: Alfa Romeo al Salone di Ginevra 2017: novità e modelli esposti | UFFICIALE

Insomma si iniziano ad intravedere i frutti del nuovo corso del Biscione e le cose non potranno che migliorare nei prossimi mesi quando ad affiancare Alfa Romeo Giulia sul mercato americano arriverà anche il primo Suv del Biscione Alfa Romeo Stelvio. A quel punto è facile prevedere che le vendite per il brand milanese di FCA negli Stati Uniti potrebbero arrivare a risultati impensabili fino a pochi mesi fa’.

Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles: negli USA a Febbraio vendite in calo del 10%

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler: torna la cassa integrazione a Grugliasco