in

FCA: Alfredo Altavilla parla dei successi di Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo

FCA
FCA

Ieri a Saint Moritz importante evento di presentazione di Alfa Romeo Stelvio, primo suv nella storia della casa automobilistica del Biscione. Presenti i più importanti dirigenti di FCA in Europa tra cui Alfredo Altavilla responsabile dell’Area EMEA per il gruppo guidato da Sergio Marchionne.

Il dirigente ha voluto parlare di alcuni degli argomenti più importanti che riguardano la sua azienda in questo ultimo periodo. Innanzi tutto si è affrontato il discorso relativo ai cambiamenti nel settore come ad esempio la cessione di Opel da GM a PSA. Altavilla ha messo in evidenza come questa operazione rientri nel processo di consolidamento del settore che Sergio Marchionne aveva previsto tre anni fa.

Alfredo Altavilla poi ha voluto affrontare anche altri argomenti come il successo commerciale che sta caratterizzando alcune delle nuove automobili di FCA. Ci riferiamo naturalmente ad Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo. Della berlina di segmento ‘D’ del Biscione, Il dirigente ha ricordato che nel 2016 questa ha ottenuto una crescita superiore al 26 per cento rispetto alle previsioni effettuate dal gruppo sulle possibili vendite.

Inoltre questa vettura viene molto apprezzata anche dalle aziende come dimostra il fatto che ben 400 su 430 aziende medio grandi presenti in Italia ha scelto la Giulia come vettura per la sua flotta di auto aziendali.

Per il 2017, Alfredo Altavilla si aspetta da Alfa Romeo Giulia un nuovo exploit che possa dare un grosso contributo alla crescita delle immatricolazioni del Biscione nel segmento premium del mercato auto insieme al suv Alfa Romeo Stelvio. Ma il dirigente non ha parlato solo di Giulia si è affrontato con la stampa anche il discorso relativo a Fiat Tipo, altro veicolo di successo del gruppo FCA.

fca
FCA: le parole di Alfredo Altavilla su fusione con GM, Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo

Leggi anche: Chrysler Pacifica rientra tra i veicoli disponibili nel Programma Automobility di FCA

Di Fiat Tipo, Altavilla ha anche aggiunto che le forti vendite hanno ‘costretto’ i dirigenti di FCA a rivedere la produzione in Turchia che è stata ulteriormente incrementata. Infine si è parlato anche della questione sulle eventuali irregolarità di alcuni modelli affermando semplicemente che si è trattato di un problema normativo che ha creato confusione. 

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler: nella fusione con GM la crescita di Alfa Romeo determinante?

Alfa Romeo Stelvio Diesel: prestazioni e consumi a confronto con i SUV rivali