in

Maserati richiama 50.000 veicoli per rischio di incendi

Maserati
Maserati

Maserati North America sta richiamando 39,381 veicoli relativi a modelli quali Quattroporte, Ghibli e Levante dopo aver scoperto due difetti che potrebbero provocare un incendio. La Regolazione dei sedili anteriori potrebbe portare a cortocircuiti e incendi in quei veicoli prodotti negli anni che vanno dal 2014 fino al 2017, secondo i documenti depositati presso la US National Highway Traffic Safety Administration. La società sta anche richiamando  ulteriori 10.879 veicoli Quattroporte e Ghibli per gli anni 2014 e 2015. Questi modelli potrebbero accusare perdite di carburante.

Terzo richiamo per Maserati negli Stati Uniti negli ultimi mesi

Questo è il terzo richiamo per Maserati nel giro degli ultimi mesi. La casa automobilistica del Tridente che è di proprietà del gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles infatti già nel corso degli ultimi mesi dell’anno passato aveva provveduto ad effettuare altri due richiami. Ricordiamo anche che nel mese di maggio, la casa automobilistica di lusso ha richiamato dalla Cina quasi 20.000 modelli Quattroporte e Ghibli prodotte tra il 2013 e il 2015 a causa di un problema che potrebbe influire sulla ruota posteriore, secondo una dichiarazione apparsa sul sito web  della società per quanto riguarda il mercato cinese.

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Maserati, Ferrari, Jeep, FCA: Le migliori news della settimana (30/1 – 5/2)

Maserati Levante
Maserati Levante: anche lei coinvolta nei richiami che la casa del Tridente ha effettuato nelle scorse ore

Leggi anche: Fiat Chrysler festeggia la produzione di 3 milioni di motori a Saltillo in Messico

Maserati è stata protagonista due mesi fa di un altro richiamo a causa dei tappetini presenti su 28.235 veicoli negli Stati Uniti che per un difetto potevano muoversi finendo per rimanere incastrati nel pedale dell’acceleratore causando potenzialmente gravi incidenti. Vi aggiorneremo naturalmente qualora dovessero arrivare ulteriori aggiornamenti su questo nuovo richiamo che come detto coinvolge circa 50 mila vetture della casa automobilistica italiana di Fiat Chrysler Automobiles.

Alfa Romeo, Fiat, Maserati, Ferrari, Jeep, FCA: Le migliori news della settimana (30/1 – 5/2)

Jeep Renegade Deserthawk

Jeep, Jaguar e Honda sono i brand che più crescono in Europa