in

Alfa Romeo Giulietta in versione crossover ispirato allo Stelvio | Render

Dopo la presentazione ed il conseguente lancio commerciale di Alfa Romeo Giulia e Stelvio ed in attesa di avere qualche dettaglio in più sui progetti di segmento E (la nuova ammiraglia ed il SUV “basato” sul Maserati Levante), uno dei progetti di maggiore interesse per il futuro di Alfa Romeo è rappresentato dalla nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta, la nuova segmento C della casa italiana che andrà a ricoprire un ruolo fondamentale per la crescita dei volumi di vendita del brand, in particolare in Europa.

Oggi in rete registriamo il debutto di un nuovo render dedicato alla nuova generazione della Giulietta immaginata dallo studio di design Disegnobello in un’inedita variante crossover, già al centro di tantissime indiscrezioni nel corso degli ultimi mesi ma mai confermata ufficialmente da parte di Alfa Romeo. Il render riprende lo stile dello Stelvio, che chiaramente rappresenterà il punto di riferimento di questo modello in caso effettiva produzione, adattandolo a dimensioni più compatte del veicolo. Da notare come il render riproponga una delle caratteristiche dell’attuale Giulietta ovvero la presenza delle maniglie posteriore “nascoste” nel finestrino, un elemento che contribuisce a slanciare il design del crossover, accentuandone lo stile dinamico.

Il progetto della futura generazione dell’Alfa Romeo Giulietta è, senza dubbio, uno dei punti più interessanti del futuro di casa Alfa Romeo. La variante crossover garantirebbe ad Alfa Romeo l’accesso ad un mercato davvero molto ricco che sta facendo registrare una continua crescita in questi anni tant’è che, secondo alcuni rumors, Alfa Romeo sarebbe più interessata al settore crossover che a quello delle hatchback di segmento C.

In ogni caso, per il momento, si tratta di progetti a lunga scadenza. La nuova Alfa Romeo Giulietta, a prescindere dalle varianti in cui sarà realizzata, non entrerà in produzione prima del 2018. Considerando che, per ora, non è ancora stata presa una decisione definitiva sulla sede di produzione (si parla con insistenza di Pomigliano d’Arco ma non vi sono ancora conferme) un possibile posticipo al 2019 non è per nulla da escludere.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia favorita per il titolo di Car of the Year secondo i bookmakers

Ciò che è certo è che i prodotti di segmento C di Alfa Romeo rappresenteranno una risorsa fondamentale per il marchio in Europa dove l’obiettivo è quello di triplicare i risultati di vendita (66 mila unità distribuite) del 2016. Nuove informazioni e dettagli più precisi in merito ai progetti di Alfa Romeo per il segmento C ed al futuro dell’Alfa Romeo Giulietta potrebbero emergere già nel corso delle prossime settimane. Continuate, quindi, a seguirci per saperne di più.

Alfa Romeo Giulia Veloce

Alfa Romeo Giulia Veloce in dotazione alla polizia rumena

Alfa Romeo MiTo

Alfa Romeo MiTo: arrivano segnali incoraggianti da Mirafiori