in

Fiat Chrysler Termoli: assunzione di 30 nuovi operai da lunedì 6 febbraio

Fiat Chrysler Termoli
Fiat Chrysler Termoli

Fiat Chrysler Termoli  è indubbiamente uno degli stabilimenti più importanti del gruppo italo americano guidato da Sergio Marchionne per quanto riguarda l’Italia. Da questo importante sito produttivo nelle scorse ore sono arrivate alcune notizie molto importanti. I dirigenti della fabbrica infatti hanno annunciato l’assunzione di 30 nuovi lavoratori. Questi prenderanno servizio a partire dal prossimo 6 febbraio. Questi nuovi lavoratori saranno inseriti nelle linee di produzione dei nuovi motori V6 e T4. Nello stabilimento di Termoli infatti vengono prodotti i nuovi propulsori utilizzati nelle vetture del gruppo Fiat Chrysler Automobiles di ultima generazione.

Trenta nuovi assunti per Fiat Chrysler Termoli

I 30 neo assunti cominceranno svolgendo alcuni corsi da manutentori e da conduttori al fine di arrivare già preparati nel momento in cui saranno inseriti nella catena produttiva dello stabilimento. Il contratto che lega i nuovi assunti a Fiat Chrysler Termoli è un contratto a tempo determinato che scadrà infatti il prossimo 30 luglio. SI spera ovviamente che per quella data possa avvenire un rinnovo.Anche questa notizia comunque mette in evidenza che lo stabilimento di Fiat Chrysler Termoli vive un buonissimo periodo di forma.  Ovviamente soddisfatti i sindacati che sperano che in futuro di queste notizie ne possano arrivare sempre di più e non solo dallo stabilimento di Termoli.

Leggi anche: Donald Trump cita Sergio Marchionne parlando di nuovi posti di lavoro in USA

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler Termoli: 30 nuovi assunti inizieranno a lavorare da lunedì

Leggi anche: Fiat Tipo: 41 mila chilometri per compiere il primo giro del mondo per un’auto di serie

Fiat Chrysler Termoli è sempre più centrale per le politiche di sviluppo di FCA. Tra l’altro queste assunzioni non sono nemmeno le prime che avvengono negli ultimi mesi. Già in passato erano stati assunti alcune centinaia di giovani che sono andati a dare man forte agli altri dipendenti nelle linee produttive dello stabilimento che funzionano a pieno regime.

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio: il SUV sarà disponibile anche per il settore flotte

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler: in Francia a gennaio 2017 cresce del 19%