in

FCA: 4,72 milioni di veicoli consegnati nel 2016, 1,8 miliardi di utile netto

Come previsto, nella giornata di oggi Fiat Chrysler ha comunicato i risultati finanziari relativi all’anno 2016 concluso da poche settimane. Stando a quanto riferisce il comunicato stampa online da pochi minuti, FCA ha consegnato nel 2016 un totale di 4,72 milioni di veicoli, replicando (al netto di poche migliaia di unità di differenza) i risultati del 2015.

In totale, Fiat Chrysler Automobiles ha raggiunto ricavi netti per 111 miliardi di Euro, anche in questo caso si tratta di un risultato in linea con il 2015, con un utile netto adjusted di 2,516 milioni di Euro, in crescita del +47% rispetto all’anno precedente. L’utile netto è pari a 1,8 miliardi di euro mentre l’indebitamento netto industriale viene ridotto a 4,6 miliardi di euro. Considerando i risultati finanziari degli ultimi 12 mesi, FCA non modifica i target del 2017 e conferma gli obiettivi fissati dal piano industriale per il 2018.

Dando uno sguardo alle varie divisioni del gruppo italo-americano, i dati finaziari registrano un leggero calo delle consegne nell’area NAFTA (in Nord America) pari al -5% a causa dell’uscita programmata dalla produzione di modelli come la Chrysler 200 e la Dodge Dart. I ricavi calo però solo del -1%. In Sud America, area LATAM, si registra un calo del -18% delle consegne legato a doppio filo alle difficili condizioni del mercato in Brasile, solo in parte compensati dalla crescita del mercato argentino.

Nell’area Asia-Pacifico APAC, invece, si registra un forte calo nelle consegne(-39%) legato al passaggio della produzione di Jeep in Cina tramite le JV locali. Considerando anche i veicoli prodotti dalla joint venture, le consegne di FCA crescono del +23%. Ricordiamo che FCA ha avviato la produzione di tre modelli Jeep (Renegade, Compass e Cherokee) direttamente in Cina al fine di incrementare, in modo consistente, nei prossimi anni i volumi di vendita. La JV è ora pienamente operativa.

Leggi anche: Trump incontra FCA “Produzione auto negli Stati Uniti, ambientalismo fuori controllo”

Nell’area EMEA, invece, sfruttando al meglio la crescita del mercato europeo, FCA registra un ottimo +14% in termini di unità consegnate con ricavi che crescono, a parità di cambi di conversione, del 9%. Le consegne di automobili sono in in aumento del 13% a 1.018.000 unità mentre i veicoli commerciali leggeri sono in crescita del 19% a 288.000 unità. Nel suo comunicato stampa, FCA sottolinea come l’aumento dei ricavi nell’area EMEA sia legato, in particolare, all’aumento dei volumi di vendita ed al successo della nuova famiglia Fiat Tipo, al debutto dell’Alfa Romeo Giulia ed alla continua crescita della Jeep Renegade.

Staremo a vedere come si evolveranno i risultati di FCA nel corso dei prossimi mesi. Il gruppo italo-americano ha diversi progetti pronti al debutto sul mercato, come il nuovo Alfa Romeo Stelvio ad esempio, e punterà ad incrementare ulteriormente i volumi di vendita nel corso del 2017. L’obiettivo è avvicinare o superare la quota di 5 milioni di unità consegnate quest’anno, un dato che si tradurrebbe in un miglioramento delle vendite superiore al +5%. Continuate a seguirci nei prossimi mesi per tutti gli aggiornamenti sulle vendite di FCA.

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler convocata urgentemente in Consiglio Comunale a Torino

Maserati: vendite in crescita del +30% nel 2016 grazie al Levante