in

Dieselgate, in Olanda si indaga sulla Jeep Grand Cherokee

Dopo il caso dieselgate scoppiato pochi giorni fa negli Stati Uniti e le accuse in arrivo dalla Germania, oggi tocca all’Olanda indagare sui valori delle emissioni di alcuni motori di casa FCA. Stando a quanto riportano alcune agenzie di stampa, infatti, le autorità olandesi avrebbero aperto un’indagine per chiarire la situazione legata alle emissioni in atmosfera di alcuni modelli commercializzati nel Paese. L’indagine in questione dovrebbe vertere in modo particolare sulla Jeep Grand Cherokee, uno dei modelli al centro del nuovo caso dieselgate negli Stati Uniti.

Alla base delle investigazioni delle autorità olandesi ci sarebbe proprio la questione che vede alcuni modelli FCA sotto investigazione negli USA per un presunto sistema in grado di alterare i test sulle emissioni in atmosfera dei motori diesel. La Jeep Grand Cherokee, insieme ad alcuni modelli Dodge RAM, è di fatto il fulcro di questa questione e, come tale, rappresenterebbe il principale modello a dover essere analizzato.

In Europa, al momento, la situazione è abbastanza contorta. Il Governo italiano ha confermato che i dati sulle emissioni dei motori FCA sono in regola e che i modelli accusati dal Ministero tedesco (500X, Ducato e Renegade), sulla base di test non realizzati da enti indipendenti, non presentano valori fuori norma. Questa nuova notizia in arrivo dall’Olanda va a rendere ancora più contorto il clima in Europa dove il rischio di ritrovarsi di fronte ad una situazione senza controllo, con decine di enti che effettuano test ed indagini autonomamente e senza alcun coordinamento è molto alto.

Leggi anche: Fiat 500X: emissioni in regola secondo il Ministero dei Trasporti italiano

Nei prossimi giorni, o anche nelle prossime ore, le autorità olandesi potrebbero rilasciare nuove informazioni sulle presunte indagini in corso sui motori della Grand Cherokee. Per il momento, quindi, non ci resta che attendere l’arrivo di ulteriori dettagli sulla questione dieselgate in Europa.

Fiat Chrysler: assemblea sindacale a Pomigliano per discutere il futuro dello stabilimento

Fiat Punto

Fiat Punto e Linea: in Brasile richiamate 113.500 unità