in

Fiat Chrysler: assemblea sindacale a Pomigliano per discutere il futuro dello stabilimento

Nella giornata di domani, venerdì 20 gennaio, si svolgerà un’assemblea sindacale a Pomigliano d’Arco per discutere del piano industriale che Fiat Chrysler Automobiles ha in programma per lo stabilimento campano e del trasferimento temporaneo di ben 500 dipendenti che, almeno per il momento, dovranno spostare la loro sede di lavoro a Cassino, lo stabilimento dove vengono realizzate le nuove Alfa Romeo Giulia e Alfa Romeo Stelvio oltre che la “buon vecchia” Giulietta.

L’assemblea sindacale nello stabilimento partenopeo rappresenta un passaggio quasi obbligato prima dell’incontro che i vertici dei sindacati avranno con i rappresentati di FCA a marzo in cui si verrà a conoscenza dei piani che il gruppo italo-americano ha per il futuro di Pomigliano d’Arco dove, ricordiamo, viene prodotta esclusivamente la Fiat Panda.

Ecco quanto dichiarato in una nota dalla Fiom:  “E’ paradossale che il migliore stabilimento del gruppo dopo sette anni di sacrifici e premi conseguiti non abbia un piano industriale che garantisca la continuità produttiva e la piena occupazione. Crediamo che prima del confronto non più rinviabile che si terrà a marzo per discutere del piano industriale, i lavoratori devono decidere con la Fiom cosa è meglio per loro e come arrivarci per dare voce e forza al loro punto di vista”

Jeep o Alfa Romeo per il futuro di Pomigliano d’Arco

La situazione di Pomigliano d’Arco è abbastanza intricata visto e considerato che le quasi 200 mila unità prodotte all’anno di Fiat Panda non sono sufficienti a colmare le capacità produttive ed occupazionali dello stabilimento ed, almeno ufficialmente, Fiat Chrysler Automobiles non ha ancora annunciato alcun progetto pronto a debuttare sulle linee produttive del sito campano che avrebbe tutte le potenzialità per assorbire altro lavoro.

Nelle scorse settimane, alcune fonti provenienti dal mondo sindacale hanno confermato che FCA sta valutando la produzione della nuova Jeep Compass destinata ai mercati dell’area Emea proprio a Pomigliano d’Arco. Si tratterebbe di un progetto importante che potrebbe, finalmente, andare ad accrescere quelli che sono i volumi di produzione dello stabilimento.

Da tempo, inoltre, si ipotizza la realizzazione della nuova generazione dell’Alfa Romeo Giulietta proprio a Pomigliano d’Arco. In entrambi i casi, è importante sottolinearlo, si tratta soltanto di rumors ed indiscrezioni. FCA, come detto anche in precedenza, non ha ancora rivelato ulteriori dettagli in merito al piano industriale per lo stabilimento campano.

Leggi anche: Fiat 500X: emissioni in regola secondo il Ministero dei Trasporti italiano

L’incontro tra i sindacati ed i dirigenti di FCA in programma a marzo servirà proprio a chiarire quest’importante aspetto. Se la Jeep Compass o l’Alfa Romeo Giulietta andranno ad affiancare la Fiat Panda sulle linee di produzione di Pomigliano d’Arco per i lavoratori dello stabilimento campano ci sarà, senza dubbio, un futuro più sicuro e tranquillo. Maggiori dettagli sui progetti di Fiat Chrysler verranno rivelati, in ogni caso, soltanto nel corso delle prossime settimane. Continuate a seguirci per saperne di più.

Mopar By FCA

Mopar festeggia l’80 °anniversario con una massiccia espansione in Sud America

Dieselgate, in Olanda si indaga sulla Jeep Grand Cherokee