in

Fiat Punto, la nuova generazione su base Tipo è ancora in stand by

La Fiat Punto ha oramai raggiunto la fine della sua carriera e, nonostante le numerose indiscrezioni emerse nei mesi scorsi, attualmente Fiat non avrebbe in programma il lancio di una nuova segmento B. Le ragioni che hanno spinto il brand italiano a posticipare il lancio di una nuova city car in grado di raccogliere la pesante eredità dell’attuale Punto sono legate, in modo particolare, all’enorme concorrenza nel settore in Europa ed ai bassi margini garantiti dalla vendita di queste utilitarie.

Nonostante ciò, da tempo si parla in rete di una possibile nuova generazione della Fiat Punto basata sulla stessa piattaforma, ma accorciata, della Fiat Tipo. Un progetto che richiederebbe investimenti limitati e che potrebbe contribuire all’incremento dei volumi di vendita di Fiat in Europa. In attesa di ulteriori dettagli sui possibili sviluppi del progetto, in testa all’articolo potete osservare un nuovo render, realizzato da Omniauto, che mostra una possibile nuova Punto che riprende il design introdotto da Fiat per la famiglia Tipo che nel suo primo anno di commercializzazione ha raggiunto risultati di vendita davvero ottimi, sorprendendo anche gli osservatori più ottimisti sul progetto.

Il prossimo anno, in ogni caso, Fiat presenterà una nuova auto che, a tutti gli effetti, si caratterizzerà come l’erede della Punto. Questo progetto, attualmente noto con la sigla X6H, è per il momento riservato al mercato del Sud America ed, in particolare, al Brasile dove il brand italiano può contare su di un’importantissima quota di mercato. La nuova Punto sudamericana è stata progettata partendo dalla stessa base della Tipo europeo, ovvero la piattaforma B-Wide della 500L, e potrebbe rappresentare il perfetto punto di partenza anche per una possibile nuova segmento B per il mercato europeo. Il nuovo progetto di segmento B utilizzerà, inoltre, i nuovi motori benzina FireFly.

Leggi anche: FCA produrrà i motori FireFly dal 2018 in Polonia

Il nodo da sciogliere in casa Fiat è sempre lo stesso. I bassi margini di profitto e l’enorme concorrenza nel segmento B rendono l’investimento per una nuova Punto piuttosto rischioso. E’ da notare, inoltre, che una nuova Punto europea dovrebbe fare i conti anche con una feroce concorrenza interna. La Fiat Panda continua a rappresentare il punto di riferimento del brand, con volumi di vendita in crescita, mentre la stessa Tipo, in particolare nella variante hatchback, sta creando non pochi problemi a diversi modelli di segmento B grazie ad un rapporto qualità/prezzo al top del mercato.

Il futuro della Fiat Punto in Europa è, quindi, ancora tutto da valutare. Il successo della Tipo da una parte potrebbe spingere Fiat ad investire sulla stessa piattaforma mentre dall’altra convincere il marchio ad abbandonare definitivamente gli scarsi profitti del segmento B per contrarsi, esclusivamente, sul segmento C e sulla famiglia Tipo che, nelle sue tre varianti, ha ottenuto eccellenti riscontri commerciali.

Possibili sviluppi in merito alle intenzioni del marchio italiano potrebbero emergere nel corso delle prime settimane del prossimo anno. FCA, infatti, dovrà chiarire molto presto quali sono i suoi piani per diversi stabilimenti di produzione del nostro paese. In particolare, Pomigliano d’Arco è in attesa di conoscere il suo futuro che potrebbe continuare ad essere legato alle vetture economiche, come la Panda e la possibile nuova Punto, o al mondo premium con l’arrivo della produzione della nuova Giulietta e di un possibile progetto a marchio Jeep, la nuova Compass. Maggiori dettagli sulla nuova generazione della Fiat Punto, quindi, arriveranno soltanto nel 2017. Continuate a seguirci per saperne di più.

FCA

FCA di fronte al proprio Dieselgate? seconda causa intentata negli Usa a Dodge e Ram

Alfa Romeo Stelvio è la novità più attesa del 2017 secondo un sondaggio di AutoExpress