in

Fiat Chrysler: per Forbes vende Alfa Romeo, Maserati o Magneti Marelli

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Arrivano indiscrezioni clamorose dagli Stati Uniti per quanto concerne il gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles. Secondo una relazione di Forbes, il gruppo italo americano diretto dall’amministratore delegato Sergio Marchionne potrebbe pensare alla vendita di Alfa Romeo, Maserati o Magneti Marelli per sistemare la sua situazione debitoria che in questo momento è molto pesante. Si tratta di una notizia che negli Stati Uniti sta facendo molto scalpore e che viene riportata praticamente da tutti i principali siti di news e siti specializzati in motori. Ovviamente al momento non c’è nulla di certo trattandosi di mere indiscrezioni, però la voce non sembra poi così incredibile se si pensa che FCA in questo momento ha un debito netto di 7 miliardi di dollari, in base a quanto emerso dai dati del terzo trimestre del 2016.

Fiat Chrysler: il forte indebitamento preoccupa Sergio Marchionne

A quanto pare, il debito crescente starebbe trascinando verso il basso la performance finanziaria di Fiat Chysler e la cosa preoccupa non poco il numero uno del gruppo italo americano, l’amministratore delegato Sergio Marchionne. Questa situazione ovviamente non è stata favorita dalla crisi di vendita che ha colpito il gruppo sul mercato americano in questa seconda parte del 2016. Non sono stati di grande aiuto nemmeno i numerosi richiami che hanno coinvolto i veicoli dei brand del gruppo automobilistico che hanno minato la reputazione di FCA negli Stati Uniti, come dimostra una recente relazione di Consumer Reports.

Cambio di strategia negli Usa: si punta forte su Suv e Pick Up

Negli ultimi tempo del resto abbiamo assistito ad un tentativo di Fiat Chrysler di migliorare le cose. Basti pensare alla decisione di puntare forte sui Suv che soprattutto in Nord America vanno moltissimo grazie in particolare a brand del calibro di Jeep e Ram. E’ stato inoltre deciso di fare a meno di alcune berline di piccole dimensioni che ormai negli Usa vendevano poco e niente. Tutto questo però sembrerebbe non essere sufficiente per sistemare definitivamente la situazione di Fiat Chrysler e il suo pesante indebitamento che anzi ultimamente sembra essere addirittura peggiorato.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulietta, la nuova generazione sarà prodotta a Cassino

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler: spin-off eccellenti per ridurre drasticamente il proprio indebitamento?

Leggi anche: Fiat Toro: Volkswagen vuole fabbricare in Brasile il suo rivale

Fiat Chrysler: Spin-off per Alfa Romeo, Maserati o Magneti Marelli?

Proprio per questo motivo, l’idea di uno Spin-off di uno o più dei brand che fanno parte di FCA non sembra poi un ‘ipotesi così impossibile. Si fanno i nomi di Maserati, Alfa Romeo e Magneti Marelli. Dell’ultima si parla già da tempo e nei mesi scorsi si pensava che potesse passare a Samsung, trattativa saltata all’ultimo momento a causa dei problemi che hanno colpito la celebre multinazionale sud coreana leader dell’elettronica di consumo. Questa comunque al momento sembra l’ipotesi di cessione più probabile. Infatti l’azienda di componenti elettronici, farebbe gola a tanti. La sua vendita potrebbe essere sufficiente a cancellare una buona parte del debito che preoccupare Sergio Marchionne.

Meno probabili invece sembrano essere al momento le cessioni di Alfa Romeo e Maserati. Due brand su cui Fiat Chrysler sembra voler puntare forte nei prossimi anni con il rilancio in grande stile nel segmento premium del mercato auto. Negli scorsi anni si era parlato di un interessamento da parte del gruppo Volkswagen per la casa automobilistica del Biscione. Questa trattativa però sembra essere del tutto tramontata a causa degli scandali che hanno colpito il gruppo tedesco in seguito allo scoppio della vicenda del cosiddetto dieselgate. 

Richiamo problemi ABS Giulietta

Alfa Romeo Giulietta, la nuova generazione sarà prodotta a Cassino

Alfa Romeo Giulia Veloce

Alfa Romeo Giulia, Fiat Tipo e Kia Sportage le auto più guardate nel 2016 sul web