in

Fiat Tipo Station Wagon: il modello pensato per le famiglie

Fiat Tipo Station Wagon è l’ultimo modello arrivato sul mercato italiano a completamento della gamma Tipo dopo la berlina a 3 volumi e la versione Hatchback. Questa variante della vettura di segmento ‘C’ sebbene sia arrivata solo da pochi mesi sul mercato sembra già aver conquistato il cuore degli italiani. Sempre più famiglie infatti scelgono questo veicolo in concessionaria come propria nuova automobile. Le vendite dell’intera gamma di Fiat Tipo vanno a gonfie vele. Questo è un fenomeno che tra l’altro non sta riguardando solo l’Italia ma più in generale tutti i paesi dell’area EMEA in cui questo veicolo è sbarcato.

Fiat Tipo Station Wagon: l’auto che piace alle famiglie italiane

Non è un caso che l’esordio di Fiat Tipo Station Wagon sul mercato è stato in molti paesi molto positivo.  Basti pensare che la gamma di Fiat Tipo in Italia è riuscita a spodestare dal vertice delle auto di segmento ‘C’ la celebre Volkswagen Golf che da molto tempo dominava la categoria. Tornando alla versione Station Wagon diciamo subito che si tratta di una vettura molto spaziosa, che come anche gli altri modelli presenti in gamma si caratterizza per un rapporto qualità prezzo molto elevato. Gli interni sono molto spaziosi e adatti dunque a soddisfare le esigenze anche delle famiglie più numerose. Lo stesso possiamo dirlo del bagagliaio che è uno dei più capienti della categoria. 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: esemplare incidentato in vendita a 50 mila euro

Fiat Tipo Station Wagon
Fiat Tipo Station Wagon: è lei la più amata dagli italiani nella sua categoria di riferimento

Leggi anche: Fiat Chrysler: quale futuro in Messico con l’arrivo di Trump negli USA?

Fiat Tipo Station Wagon si distingue anche per quanto concerne le dotazioni che sicuramente  sono di primo livello. Non poteva certo mancare l‘innovativo sistema Uconnect 7 HD LIVE con display touch screen a colori da 7 pollici ad alta risoluzione e schermo capacitivo. Sono di serie tra gli altri anche ESC e Hill Holder, monitoraggio pressione pneumatici TPMS, sensori di parcheggio posteriori e fendinebbia.

Non poteva nemmeno mancare il condizionatore manuale, alzacristalli elettrici anteriori, specchietti retrovisori a regolazione elettrica, sedile posteriore sdoppiato. Per quanto riguarda le motorizzazioni segnaliamo la presenza del propulsore 1.6 Multijet II da 120 Cv, il Multijet 1.4 benzina da 95 Cv e anche del 1.4 benzina-Gpl da 120 Cv.

 

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio: esemplare incidentato in vendita a 50 mila euro

FCA

FCA punta forte su Jeep per rafforzarsi in Cina